Campionato 22° Turno

Spartak San Damiano - Canelli 0-0

Spartak – Canelli scialbo 0-0. Lo spettacolo è sugli spalti

 

Al Norino Fausone è il giorno del derby astigiano di Promozione.
Lo Spartak ospita il Canelli che lotta per un posto nei play-off. I rossoblù, invece, sono nelle zone basse a lottare per una salvezza storica. Finisce in parità con due squadre che hanno pensato più a non perdere. I rossoblù si sono dimenticati la forma del gol. Non è di certo un male quando una squadra, per più partite consecutive, riesce a mantenere la porta inviolata, ma può diventare un problema se al tempo stesso non riesce mai a trovare la via della rete.

Primo tempo molto equilibrato. Le due squadre danno l'impressione di sentire molto il match. Possesso palla leggermente a favore degli ospiti, ma la retroguardia rossoblù si dimostra sempre attenta. Non si segnalano azioni degne di nota.

 

La ripresa è sulla falsa riga del primo tempo con qualche azione in più per i rossoblù. Si notifica al 63' su assist di Porta, un tiro di Mingozzi da dentro l'area che manda il pallone a fil di palo. I minuti scorrono senza emozioni.
Nel finale ne ha più lo Spartak. All'85' punizione di Gili per Mingozzi che sottoporta manda alto sulla traversa. Un minuto più tardi colpo di testa di Jupa, ma ancora una volta il pallone finisce alto.
Finisce 0-0 con le due squadre che si spartiscono i punti e dirette sotto gli spalti a ringraziare e complimentarsi con i tifosi che oggi hanno vinto più di tutti. 

 

Cosa rimane dunque allo Spartak? Un’altra solida prestazione difensiva, con il reparto arretrato che non soccombe mai al talento avversario.

Ora i rossoblù sono attesi dalla difficile trasferta di Novi Ligure che dista tre punti più in alto.

 

Campionato - 22^ Giornata
Spartak San Damiano - Canelli 0-0 

 

Formazione: Zeggio, Li Causi, Demaria (55' Vercelli), Gonella, Testolina P. (94' Testolina F.), Busato, Giordano (74' Gili), Mingozzi, Senise (84' Jupa), Porta (71'Tozaj), Brignolo 

A disposizione: Trigo Conte, Gonella, Minniti, Bosco

Campionato 21° Turno

KL Pertusa - Spartak San Damiano 0-0

Pareggio a reti bianche tra Pertusa e Spartak San Damiano.

 

Finisce senza vincitori la delicata sfida salvezza tra i torinesi e i sandamianesi. Più intraprendenti i rossoblù che però non trovano il goal. Un match non proprio spettacolare ma comunque molto combattuto: la grande possibilità del colpo da tre punti ce l’avrebbero i rossoblù che però davanti la porta sono poco cattivi e precisi. Rimane così tutto invariato nei bassifondi della classifica, con la squadra di Robiglio che sale a 23.


L'approccio migliore è sicuramente quello dei rossoblù. Infatti, lo Spartak al 3' va vicino al goal. Vercelli cambia gioco per Gonella che di testa mette una bella palla al centro dell'area dove Mingozzi ben marcato non trova la deviazione vincente. Al 22' Tozaj si inventa un bel filtrante per Jupa che una volta in area dribbla il portiere in uscita senza però trovare la porta. Il tiro, da posizione defilata, finisce sull'esterno della rete. La retroguardia sandamianese non rischia niente.

La squadra rossoblù gioca bene, ma manca nella finalizzazione. Si va così negli spogliatoi sullo 0-0. 

 

La ripresa è priva di emozioni. Difficile annotare qualche occasione degna di nota. Lo Spartak non rischia molto se non nel finale. Al 78' una mischia in area rossoblù viene fortunatamente sventata dalla difesa.
I rossoblù non demordono provando ad attaccare fine alla fine ma la via del goal rimane un miraggio. 

 

Un altro 0-0 che serve a mantenere le distanze dal Pertusa e allungare sul Felizzano, ma il Cenisia vincente scatta in avanti. 

 

Campionato - 21^ Giornata
KL Pertusa - Spartak San Damiano 0-0 


Formazione:
 Zeggio, Vercelli (83' Li Causi), Demaria, Francia, Testolina P., Busato, Gili, Mingozzi, Jupa, Tozaj (20' Porta), Gonella

A disposizione: Trigo Conte, Giordano, Bono, Senise, Minniti, Fraquelli, Bosco

Campionato 20° Turno

Spartak San Damiano - Castellazzo 0-0

Poche emozioni al Norino Fausone tra Spartak San Damiano e Castellazzo.
Nonostante il forcing finale dei padroni di casa finisce 0-0

I rossoblù sono più intraprendenti, ma non basta

 

Lo Spartak ospita il Castellazzo Bormida sul proprio terreno di gioco.

Primo tempo molto equilibrato tra due squadre in cerca di punti importanti. Lo Spartak cerca più giocate passando dai centrocampisti, mentre il Castellazzo opta per il lancio lungo verso gli attaccanti.

Pochissime le occasioni nella prima frazione di gioco. Il primo tiro è dei rossoblù con Gili che dal limite prova a centrare la porta, ma la palla finisce alta sopra la traversa. Al 22' ancora Gili conclude a rete dopo uno scambio con Porta. Il portiere avversario respinge.
La partita è giocata leggermente di più nella metà campo del Castellazzo che tiene il baricentro basso e non si scopre praticamente mai riuscendo così nell’intento di portare negli spogliatoi lo 0-0.

 

Nella ripresa i rossoblù alzano il ritmo e provano a cercare il vantaggio. Al 68' Tozaj, appena entrato in sostituzione di Bosco, entra in area in posizione defilata preferendo tirare in porta piuttosto che mettere la palla in mezzo all'area dove meglio appostato si trovava Brignolo. Bravo il portiere avversario a chiudere lo specchio della porta e deviare in angolo.

Al 71' prima occasione per il Castellazzo bravo a sfruttare gli spazi che lo Spartak lascia quando attacca. Il contropiede degli avversari viene sventato da Zeggio in angolo.

Al 79' la miglior occasione per lo Spartak con Fraquelli che calcia in porta dal limite e complice una deviazione dà l'impressione del goal. La palla finisce di poco fuori.

Nel finale ci provano ancora Brignolo, Fraquelli e Jupa, ma senza troppa fortuna e convinzione.

Nonostante il forcing finale dei rossoblù il goal non arriva.

 

Finisce 0-0, un punto che serve a guadagnare un’altra posizione in classifica.

 

Campionato - 20^ Giornata

Spartak San Damiano - Castellazzo 0-0 

 

Formazione: Zeggio, Vercelli, Demaria, Francia, Testolina P. (82' Li Causi), Busato, Gili (63' Mingozzi), Jupa, Bosco (63' Tozaj), Porta (77' Fraquelli), Brignolo

A disposizione: Trigo Conte, Li Causi, Gonella, Giordano, Bono, Senise

Campionato 19° Turno

Atletico Torino - Spartak San Damiano 1-2

Lo Spartak vince in casa dell'Atletico Torino.
Porta e Bosco ribaltano lo svantaggio del primo tempo e regalano tre punti ai rossoblù.

 

Non era cominciata sotto i migliori auspici la gara di Torino. La squadra di casa approccia meglio la gara e nei primi 20 minuti mette in seria difficoltà la retroguardia rossoblù che sembra non riuscire a trovare le misure.
Al 4' Zeggio viene subito impegnato, bravo a respinge un tiro rasoterra dei padroni di casa. Risponde lo Spartak un minuto dopo con Brignolo che però non centra la porta mandando a lato il tiro. Al 7' punizione dal limite per l'Atletico. Zeggio è costretto ad un intervento in tuffo per deviare il forte tiro.
Al 22' pasticcio rossoblù. Zeggio serve Li Causi che in apprensione per l’arrivo di un avversario appoggia male il pallone allo stesso Zeggio lasciando la possibilità al bravo numero 10 torinese di insaccare il pallone nella porta sguarnita.
L'Atletico Torino sembra più in palla, arriva sempre sulle seconde palle. I rossoblù provano a reagire, ma faticano a sviluppare azioni offensive degne di nota.
Si va così all'intervallo.

 

Nella ripresa entra in campo uno Spartak dal piglio diverso.

La squadra tira fuori l'orgoglio e si mette a giocare. Al 60' occasione per Tozaj che di testa manda a lato di poco.

Mister Robiglio mette mano alla formazione inserendo Bosco, Porta e Vercelli. I cambi hanno effetto immediato. Al 65' i rossoblù trovano il pari. Brignolo lascia partire un rasoterra servendo Porta che a pochi passi dalla rete non sbaglia il tap-in vincente per l’1-1.

Sulle ali dell'entusiasmo al 68' arriva il 2-1. Mingozzi serve un bel pallone per Bosco che in area lasci partire un tiro al volo mandando il pallone alle spalle del portiere.

Reagisce l'Atletico che al 78' va al tiro da centro area trovando Zeggio pronto alla respinta.
Lo Spartak lotta e corre fino alla fine riuscendo a portare a casa una vittoria sudata, ma importante.

 

Campionato - 19^ Giornata

Atletico Torino - Spartak San Damiano 1-2 
22' Clori (A), 65' Brignolo, 68' Bosco

 

Formazione: Zeggio, Demaria, Francia, Li Causi, Delponte (65' Vercelli), Giordano (60' Bosco), Busato, Mingozzi (78' Gili), Jupa (81' Gonella), Tozaj (65' Porta), Brignolo
A disposizione: Sguazzin, Testolina P., Senise, Fraquelli

Campionato 18° Turno

Spartak San Damiano - Ovadese 0-3

Lo Spartak va KO contro la capolista Ovadese

 

Non c’è stato nulla da fare per i rossoblù contro un’Ovadese tosta, arcigna e determinata che regola lo Spartak nei primi 45 minuti con una tripletta di Rignanese. Mister Robiglio deve fare a meno dell'infortunato Zenone, lo squalificato Busato e Mingozzi colpito da influenza lanciando così un centrocampo inedito.

 

La prima frazione di gioco non lascia scampo ai sandamianesi che pur con tanto ardore non riescono a contrastare l’energia e la forza dell’avversario.
Al 10' gli ospiti passano in vantaggio con Rignanese che gira a rete dal dischetto dell'area superando l'incolpevole Zeggio. I sandamianesi cercano di imbastire qualche azione offensiva senza però impensierire molto la retroguardia ovadese.
Al 24' però arriva il raddoppio che zittisce il pubblico sugli spalti. Da un errore di centrocampo l'Ovadese trova la via della rete ancora con Rignanese.
L'attaccante dell'Ovadese trova la tripletta al 34' di testa dopo calcio d'angolo.
Nel finale di primo tempo annullato per presunto fuorigioco un goal di Bosco, bravo ad anticipare di testa il proprio avversario.

 

Nella ripresa lo Spartak entra in campo con un atteggiamento diverso per cercare di raddrizzare il risultato e provare ad uscire a testa alta dal campo.
L'Ovadese abbassa il baricentro e si rintana nella propria metà campo. Mister Robiglio prova a variare qualcosa con gli innesti dalla panchina. Al minuto 73' l'esordio al Norino Fausone (dopo la breve apparizione a Chieri) del sandamianese Senise classe 2004 e quello stagionale dopo l'infortunio di Testolina Paolo.
Nel finale qualche sussulto rossoblù giusto per scuotere un po' il pubblico sugli spalti. Porta manca il pallone di poco nell'area piccola, Tozaj ci prova dal limite spedendo però il pallone alto. All'89' Jupa impegna il portiere avversario bravo a deviare in angolo. Il goal per i rossoblù sarebbe stato il giusto merito per quanto fattoi vedere nella ripresa, goal che non arriva e che quindi non cambia il risultato finale di 0-3.

 

La squadra tornerà a lavorare martedi in vista della delicata sfida di domenica a Torino contro l’Atletico Torino che sta attraversando un ottimo momento di forma.

 

Campionato - 18^ Giornata
Spartak San Damiano - Ovadese 0-3
10' Rignanese (O), 24' Rignanese (O), 34' Rignanese (O)

 

Formazione: Zeggio, Tabaku, Francia (80' Testolina P.), Li Causi, Demaria, Giordano (73' Senise), Gili, Vercelli (51' Porta), Bosco (58' Fraquelli), Tozaj, Brignolo (58' Jupa)
A disposizione: Trigo Conte, Delponte, Gonella, Testolina F.

Campionato 17° Turno

Felizzano - Spartak San Damiano 0-1

Tozaj-goal ed è festa Spartak.
I rossoblù espugnano per la prima volta il campo del Felizzano.

 

Si gioca a Felizzano una sorta di spareggio salvezza. Spartak penultimo a 15 punti, Felizzano subito davanti a 16. La risolve Tozaj nella ripresa regalando 3 punti d'oro ai rossoblù che centrano la seconda vittoria consecutiva in trasferta.

 

Inizio abbastanza equilibrato con lo Spartak che prova qualche iniziativa offensiva in più. Al 13' l'azione più pericolosa del primo tempo. Cross di Tozaj in area per Jupa che di testa gira verso la porta spedendo il pallone sul palo. Al 20' e al 25' due timidi tentativi dei rossoblù con Jupa e Francia che però non fanno male al portiere avversario che blocca facilmente il pallone. Così come non impegnano tanto Zeggio due tiri del Felizzano. Attento il portiere rossoblù a coprire bene lo specchio della porta.
Nei minuti finali del primo tempo il Felizzano alza il ritmo mettendo in affanno la retroguardia rossoblù. Al 41'Kabli si ritrova in area in posizione leggermente defilata andando al tiro. Bravo ancora Zeggio a ribattere il tiro ravvicinato portando al riposo i suoi sul risultato di 0-0.

 

Nella ripresa parte molto meglio lo Spartak che al 54' trova il goal del vantaggio. Mingozzi, una volta entrato in area lascia partire un traversone verso Porta che tocca per Tozaj appostato sul secondo palo. L'attaccante rossoblù non si lascia sfuggire l'occasione insaccando il pallone in rete per il goal dell'1-0.
Il Felizzano prova a reagire senza trovare però gli spazi giusti per impensierire la retroguardia rossoblù. Alcuni momenti di nervosismo interrompono spesso il gioco, ma lo Spartak non corre mai seri pericoli.
Anzi non si segnalano azioni degne di nota se non al 95' quando Brignolo lanciato da Bosco colpisce il palo con un rasoterra insidioso.

 

Finisce così con l'importante vittoria dei sandamianesi che operano il sorpasso in classifica proprio al Felizzano e avvicinando le altre davanti.

 

Campionato - 17^ Giornata
Felizzano - Spartak San Damiano 0-1
54' Tozaj 

 

Formazione: Zeggio, Tabaku, Francia, Li Causi, Demaria, Gili (77' Giordano), Busato, Mingozzi (85' Vercelli), Jupa (73' Brignolo), Tozaj (64' Bosco), Porta (90’ Testolina F.)
A disposizione: Trigo Conte, Delponte, Gonella, Senise 

Campionato 16° Turno

Spartak San Damiano - Psg   1-3

Spartak sconfitto da un Psg più cinico e determinato.

Mingozzi illude i rossoblù che cedono alla distanza

 

Lo Spartak apre il girone di ritorno in casa contro il Psg terza forza del campionato.
Ad arbitrare una squadra torinese, l'Aia decide di inviare un arbitro torinese, non che il direttore di gara abbia commesso grossi errori, ma la cosa risulta al quanto strana e alcune decisioni lasciano dei dubbi.

Comunque, a vincere meritatamente è il Psg che sfrutta a pieno tutte le occasioni. 3 tiri verso la porta e tre goal. Tripletta di Arcari che dimostra la propria forza. La differenza la fa il cinismo dell'attacco torinese. Lo Spartak invece sbaglia troppo sotto porta.

 

Inizio equilibrato con le due squadre che si studiano. Al 12' si rende pericoloso il Psg che con il giovane 2003 Ottino va vicino al goal. Ma se il giocatore si dimostra bravo ad anticipare la difesa rossoblù non su può dire altrettanto per la precisione. Infatti, il pallone finisce alto sulla traversa.
Risponde lo Spartak che al 24' inizia una buona azione di contropiede con Bosco che lancia Brignolo bravo a superare il portiere, ma sfortunato nel rimpallo che non lo agevola per il prosieguo dell'azione che si conclude con un calcio d'angolo. Dall'angolo un buon tiro di Busato finisce facilmente tra le braccia del portiere avversario. Al 36' tocca a Bosco andare al tiro. Bravo il portiere a deviare in angolo.

Nonostante una buona partita dei rossoblù è il Psg che passa in vantaggio proprio al 45'. Arcari elude un dubbio fuorigioco e una volta davanti a Zeggio insacca il goal del vantaggio portando così i suoi avanti di uno negli spogliatoi. 

 

Nella ripresa un agguerrito Spartak trova subito il goal del pareggio. Francia trova Mingozzi libero in area che una volta ricevuto il pallone supera il portiere per il goal dell'1-1. Due minuti più tardi Bosco riesce a trovare addirittura il goal del 2-1, ma per il guardalinee è fuorigioco.
Lo Spartak insiste e al 57' Gili, subentrato all’infortunato Zenone, si ritrova davanti al portiere non riuscendo però a superarlo e facendosi parare il tiro. Al 59' Brignolo serve Tozaj che davanti al portiere calcia forte proprio addosso all'estremo difensore del Psg. Il Psg alza il baricentro cercando di mettere in difficoltà i padroni di casa.
Al 74' arriva il nuovo vantaggio ospite ancora con Arcari che porta il Psg sul 2-1. Lo Spartak accusa il colpo e va in affanno. Tozaj e Testolina sono costretti ad abbandonare il terreno di gioco per crampi, chi subentra non riesce a dare l’apporto sperati e la squadra fatica a creare, anzi all'83' subisce il 3-1 ancora con Arcari aiutato da una deviazione che sorprende Zeggio.

 

Finisce così 1-3, che riporta lo Spartak indietro in classifica in attesa della sfida di domenica in casa del Felizzano.

 

Campionato - 16^ Giornata
Spartak San Damiano - Psg 1-3
45' Arcari (P), 51' Mingozzi, 74' Arcari (P), 83' Arcari (P)

 

Formazione: Zeggio, Tabaku, Francia, Li Causi, Testolina F. (75' Delponte), Zenone (14' Gili), Busato (80' Fraquelli), Mingozzi, Brignolo (73' Jupa), Tozaj (69' Porta), Bosco

A disposizione: Trigo Conte, Delponte, Demaria, Gonella, Kaceli

Campionato 15° Turno

Spartak San Damiano - Santostefanese 1-0

Trionfo Spartak! Battuta la capolista Santostefanese

 

Con tanto cuore, molta grinta e determinazione lo Spartak San Damiano fa sua la sfida contro la capolista con un gran goal di Zenone nel finale di primo tempo.
C’è il clima delle grandi partite al Norino Fausone con i rossoblù rinvigoriti dalla cura Robiglio e la Santostefanese prima in classifica. Fuori Li Causi per squalifica e gli infortunati Giordano e Demaria. Nel riscaldamento Mingozzi sente un leggero fastidio facendo posto a Gili che parte così titolare.

 

Parte bene lo Spartak anche se non riesce ad incidere nelle prime giocate. Nei primi minuti si segnalano due deboli tentativi. Uno al 4' di Bosco e uno al 7' di Viel della Santostefanese. Entrambi i tentativi finiscono facilmente tra le braccia dei due portieri, Corradino prima, Zeggio dopo.
Al 10' la migliore occasione dei rossoblù con Tozaj che davanti al portiere calcia male facilitando la parata del portiere.
Al 12' ci prova Zenone, ma il bravo Corradino devia alto sulla traversa. Al 30' Busato di testa colpisce il pallone in area mandandolo leggermente a lato.

Lo Spartak alza il baricentro e aumenta il ritmo spingendo il piede sull'acceleratore e al 44' passa in vantaggio con una strepitosa azione di Zenone che in assolo si porta davanti al portiere superandolo con un rasoterra piazzato.
I rossoblù vanno al riposo avanti 1-0.

 

Nella ripresa subito una buona occasione per il pimpante Bosco che davanti al portiere calcia fuori vicino al palo.
La Santostefanese col passare dei minuti si rende più pericoloso alzando il baricentro e costringendo lo Spartak nella propria metà campo che però si difende bene senza mai correre pericoli. Tutta la squadra si sacrifica, lotta, corre senza mai mollare. Ogni spazio viene coperto bene. Gli ospiti non riescono ad andare al tiro.
Al 79' ci prova ancora lo Spartak con Zenone dal limite, ma il pallone finisce a lato. Nel finale qualche fallo di troppo, ma il risultato non cambia.

 

Vince lo Spartak 1-0 che raccoglie altri 3 punti, 9 nelle ultime tre gare, e si avvicina alle squadre davanti.

 

Ora la pausa per le Feste di Natale. Il 14 gennaio è prevista la prima gara del girone di ritorno sempre al Norino Fausone.

 

Campionato - 15^ Giornata

Spartak San Damiano - Santostefanese 1-0
44' Zenone 

 

Formazione: Zeggio, Tabaku, Francia, Testolina F., Delponte, Zenone, Busato, Gili (82' Fraquelli), Brignolo (77' Jupa), Tozaj (64' Porta), Bosco (82' Vercelli)

A disposizione: Trigo Conte, Mingozzi, Gonella, Kaceli, Senise

Campionato 14° Turno

S. Giacomo Chieri - Spartak San Damiano 0-4

Lo Spartak San Damiano cala il poker al San Giacomo Chieri alla prima di mister Robiglio.
Tripletta di un super Francesco Tozaj

 

Alla prima panchina rossoblù per mister Massimo Robiglio, lo Spartak batte il San Giacomo Chieri a domicilio con un netto 4-0. Con una tripletta di Tozaj e il primo goal stagionale di Busato i rossoblù chiudono la gara già nei primi 45 minuti.

 

Un primo tempo strabiliante mette subito le cose in chiaro nonostante un buon inizio dei padroni di casa.
Infatti, la prima azione pericolosa è proprio del San Giacomo che al 10' su calcio di punizione impegna Zeggio, bravo a respingere il tiro. Lo Spartak lascia che i padroni di casa si sfoghino per poi cominciare a colpire.
Al 17' Zenone si inventa un assist perfetto per Tozaj che appena all'ingresso dell'area di rigore addomestica il pallone e supera il portiere con un tiro secco. Al 20' Bosco prova a calciare, ma viene contrastato. Il tiro finisce docilmente tra le mani del portiere avversario.
Lo Spartak insiste e affonda i propri colpi uno dietro l'altro. Al 28' arriva il 2-0. Un tiro da fuori area di Busato si infila alle spalle del portiere. Al 40' Bosco arriva al tiro, trovando pronto il portiere alla respinta, ma nulla può sul tiro di Tozaj che con la doppietta porta il risultato sul 3-0.
I padroni di casa non riescono a fermare la veemenza dei rossoblù. Al 45' Mingozzi elude il fuorigioco portandosi davanti al portiere che lo anticipa. Il pallone finisce nei piedi di Tozaj che con una pennellata morbida segna il 4-0 che determina la fine del primo tempo.

 

Nella ripresa ai rossoblù non resta che amministrare il risultato gestendolo nel miglior modo possibile, senza rischiare nulla. Si segnalano due occasioni per lo Spartak. Uno ad inizio ripresa con Bosco e uno nel finale con il neoentrato Porta. nel finale di gara l'esordio in prima squadra per Matteo Senise, classe 2004, ragazzo cresciuto nelle file dello Spartak San Damiano per poi fare esperienze con la maglia del Torino e dell'Alessandria. Il San Giacomo Chieri trova solo lo spazio per un'occasione al 75' quando l'attaccante trovatosi libero in area calcia fuori.

 

Finisce così 4-0 per i rossoblù che centrano la terza vittoria in campionato, la prima fuori casa e agganciano il Felizzano.

 

Domenica l'ultimo turno del 2023 al Norino contro la capolista

Santostefanese.

 

Campionato - 14^ Giornata
S. Giacomo Chieri - Spartak San Damiano 0-4

17' Tozaj, 28' Busato, 40' Tozaj, 45' Tozaj 

Formazione: Zeggio, Tabaku, Francia, Testolina F., Li Causi, Zenone (64' Gili), Busato, Mingozzi (76' Fraquelli), Brignolo (68' Jupa), Tozaj (81' Senise), Bosco (71' Porta)
A disposizione: Trigo Conte, Vercelli, Delponte, Gonella

Campionato 13° Turno

Spartak San Damiano - Cenisia 2-0

Lo Spartak San Damiano torna a sorridere battendo il Cenisia. 2-0 firmato Mingozzi e Porta.

 

Lo Spartak supera il Cenisia oggi ospite al Norino Fausone. Con un goal per tempo, Mingozzi nel primo e Porta nel secondo, i rossoblù rialzano la testa. In panchina all'esordio in Promozione, il mister della Juniores Guido Forneris insieme a Emanuele Filippone che schierano da titolare all’esordio stagionale Testolina Fabio al rientro dopo l’infortunio della scorsa stagione, ben 427 giorni dopo.

 

Inizio accorto dei rossoblù che studiano gli avversari. Squadra giovane, grintosa e ben schierata, il Cenisia.
Dal 19' esce alla ribalta il 2005 Matteo Brignolo. Dalla destra mette un cross al centro dell'area dove Porta pur ben marcato riesce ad andare al tiro. Il pallone esce fuori di poco. Al 21' ancora Brignolo trova Porta a pochi passi dal portiere avversario, ma il colpo di testa finisce di nuovo a lato sfiorando il palo.
La pressione rossoblù ha il suo effetto e al 35' lo Spartak trova il vantaggio. Brignolo semina il panico in area avversaria servendo Zenone che appoggia all'indietro dove Mingozzi, oggi al debutto, ben appostato calcia e mette il pallone in rete.
Il Cenisia reagisce subito e al 38' va al tiro, ma Trigo Conte, oggi al posto del febbricitante Zeggio, blocca il pallone senza problemi. Lo Spartak porta così il risultato di 1-0 negli spogliatoi.

 

Nella ripresa parte subito forte Bosco che con un destro a giro sfiora il palo alla sinistra del portiere e al 51' con una punizione mette Porta in condizione di colpire in area con il tacco e segnare il goal del 2-0.
Il Cenisia cerca di reagire, ma lo Spartak gestisce bene la gara. Al 70' un tiro dei torinesi finisce alto sulla traversa. Nel finale ci provano Gili e Tozaj, ma il primo tiro finisce a lato di poco e il secondo sul portiere.

 

Finisce 2-0 per i rossoblù che trovano la seconda gioia della stagione conquistando 3 punti d'oro.

 

Campionato - 13^ Giornata
Spartak San Damiano - Cenisia 2-0

35' Mingozzi, 51' Porta

 

Formazione: Trigo Conte, Tabaku, Francia, Testolina F., Li Causi, Zenone, Busato, Mingozzi (73' Gili), Brignolo, Porta (60' Tozaj), Bosco (73' Fraquelli)
A disposizione:
 Zenone, Demaria, Kaceli, Gonella, Vercelli, Senise

Campionato 12° Turno

Arquatese - Spartak San Damiano 3-0

Rossoblù sconfitti dall’Arquatese 3-0.
Ai rossoblù i complimenti agli alessandrini i tre punti.

 

Lo Spartak gioca gli avversari vincono. Possiamo riassumere così quasi tutte le gare dei rossoblù.
Anche dalla trasferta di Arquata Scrivia lo Spartak torna a casa con zero punti facendo sembrare il netto 3-0 una passeggiata per l'Arquatese.
Non che i padroni di casa non meritassero, ma la differenza l'ha fatta l'esperienza dell’Arquatese, brava a trovare 3 goal con 5 tiri, mentre allo Spartak non sono bastati 7 occasioni nitide per fare goal.

 

Nel primo tempo sullo 0-0 lo Spartak ha tre buone occasioni, ma i rossoblù non riescono a buttare il pallone in rete. Al 15' Francia riceve un bel pallone in area e prova a calciare sul primo palo dove è appostato il portiere avversario che devia in angolo. Al 28' una bell'azione Francia-Fraquelli con tiro di Zenone che finisce fuori di poco. Al 39' Fraquelli serve in area Tozaj bravo a smarcarsi e a ritrovarsi davanti al portiere. Il tiro finisce addosso al portiere in uscita.

Non sbaglia invece l'Arquatese che al 43' trova il goal. Da calcio d'angolo, ben battuto, arriva il difensore di casa Sciacca che da solo è libero di colpire di testa. Il pallone si insacca nell'angolino più distante da Zeggio.
Passano due minuti e al 45' Mandirola raddoppia portando all'intervallo l'Arquatese sul 2-0.

 

Nella ripresa lo Spartak fa la partita alla ricerca del goal. I padroni di casa restano arroccati in difesa cercando di ripartire in contropiede. Tattica corretta visto che al 52' proprio da un contropiede nasce un'azione pericolosa sventata da Zeggio.

Al 60' e al 61' due grandi occasioni. Ma la palla non vuole saperne di entrare. Li Causi si vede respingere il pallone da portiere e un minuto più tardi Tozaj tira a botta sicura. Il portiere devia il pallone sul palo che poi finisce in calcio d'angolo. La manovra dello Spartak è bella da vedere, ma poco efficace e abbastanza lenta e difficilmente impensierisce la retroguardia dell'Arquatese. Ci prova ancora Brignolo al 79' con un tiro da fuori che finisce alto.
Con lo Spartak avanti all'86' arriva il 3-0 dei padroni di casa con Russo che approfitta di un grossolano errore di Zeggio.
Partita chiusa e altra sconfitta per I rossoblù.

 

Testa a domenica quando al Norino Fausone arriverà il Cenisia. Rimanere concentrati e diventare più cattivi sotto porta. Questi i due compiti della settimana.

 

 

Campionato - 12^ Giornata
Arquatese - Spartak San Damiano 3-0

43' Sciacca (A), 45' Mandirola (A), 86' Russo (A)

 

Formazione: Zeggio, Demaria, Francia, Tabaku, Li Causi, Giordano (42' Porta), Busato, Fraquelli, Jupa (53' Brignolo), Zenone, Tozaj (73' Sidella)
A disposizione: Trigo Conte, Testolina, Kaceli, Gonella, Delponte, Bosco

Campionato 11° Turno

Spartak San Damiano - Carrara 0-1

Spartak amara sconfitta di rigore.
Rossoblù rammaricati per le occasioni sprecate.

 

Partita casalinga al Norino Fausone contro i torinesi del Carrara 90 per i rossoblù di mister Vaccaneo.
Un calcio di rigore trasformato da Di Sparti nel primo tempo regala i tre punti agli ospiti. Per lo Spartak, sempre più penultimo in classifica è la terza sconfitta interna di fila. 

 

Prima mezz'ora di partita a favore dei torinesi che con pressione e determinazione mettono in seria difficoltà i rossoblù.
Tante le occasioni per il Carrara. Al 12' un'uscita indecisa di Zeggio permette l'anticipo dell'avversario che prova con un pallonetto a mandare il pallone in rete. La palla finisce a lato di poco. Al 16' il tiro dell'attaccante del Carrara finisce alto di poco. Al 23' è Zeggio a deviare il tiro ravvicinato sventando il pericolo. Dall'azione successiva scaturisce il calcio di rigore per i torinesi che al 25' passano in vantaggio con Di Sparti. Al 29' ancora un'occasione su punizione per il Carrara con la barriera che devia alto sulla traversa.

Alla distanza esce lo Spartak che finalmente al 36' si porta in avanti creando la prima occasione. Jupa entrato in area prova il tiro che deviato finisce sulla traversa. Nella ribattuta Busato colpisce a botta sicura trovando il portiere avversario bravo a deviare in angolo. Al 39' Brignolo mette un bel pallone in area dove trova Sidella che non riesce a deviare a rete grazie anche alla deviazione del portiere.
Si va all'intervallo sullo 0-1.

 

Diversa la ripresa con i rossoblù che entrano in campo molto più aggressivi e combattivi.

Dopo soli 35 secondi Jupa serve un bel pallone a Busato che davanti alla porta calcia di sinistro dritto sul portiere che respinge. Sulla ribattuta Bosco calcia alto sulla traversa. Ancora Bosco al 62' va al tiro con il portiere avversario che blocca il pallone.

Lo Spartak spinge ma non riesce a trovare il goal del pari. Al 73' un contropiede del Carrara viene sventato da Zeggio che salva il risultato. Al 76' una bella rovesciata di Sidella finisce alto. Al 78' ci prova Tozaj, appena entrato. Il pallone finisce a lato di poco.
Nel finale il Carrara trova più spazio con lo Spartak in avanti. È bravo Zeggio in due occasioni a salvare il risultato.

Nei minuti di recupero da una punizione esce fuori un’occasione pericolosa per i rossoblù. Tozaj da pochi passi si vede respingere il tiro dal super portiere ospite.

 

Arriva così un'altra sconfitta per i rossoblù che non riescono a trovare la via del goal. 

 

Campionato - 11^ Giornata

Spartak San Damiano - Carrara 0-1
25' Di Sparti (C) rig.

 

Formazione: Zeggio, Demaria, Vercelli (55' Francia), Tabaku, Busato, Li Causi, Giordano (75' Tozaj), Jupa, Bosco (65' Porta), Sidella (85’ Fraquelli), Brignolo (55' Zenone)

A disposizione: Trigo Conte, Testolina, Kaceli, Gonella

Campionato 10° Turno

Lesna Gold - Spartak San Damiano 1-1

Spartak, un pareggio per ripartire con qualche certezza in più.

 

Che il momento resta delicato questo è logico, ma si è visto una squadra che nonostante il goal subito ha saputo reagire ed è riuscita a rimanere compatta fino alla fine.
Uscire indenni da questa trasferta era troppo importante.
È vero, rimane il rammarico di non aver sfruttato in pieno la superiorità numerica venutasi a manifestare nella ripresa, ma c’è anche da dire che non era facile per mister Vaccaneo rinunciare a Busato a centrocampo visto che il tuttocampista doveva sostituire Li Causi in difesa.

 

Nella prima frazione di gioco la squadra di casa approccia meglio la gara. I torinesi sembrano coprire bene il campo e giocano con il baricentro molto alto cercando di mettere in difficoltà lo Spartak. I rossoblù provano a contrastare le iniziative del Lesna, ma al primo affondo subisce il goal dell'1-0.
I rossoblù faticano a trovare la giocata giusta che possa impensierire il reparto difensivo dei torinesi,  un po' per qualche imprecisione nel passaggio finale e un po' per la bravura dei padroni di casa.
Qualche cenno di risveglio dei rossoblù arriva negli ultimi 10 minuti di tempo. Al 36' Jupa in area non riesce ad indirizzare il pallone verso la rete conquistando però il corner. Al 38' una bell'azione iniziata da Bosco porta lo stesso attaccante ad arrivare alla conclusione in acrobazia non centrando però la porta.
Si va al riposo sullo 0-0.

 

Nella ripresa entra un altro Spartak. Quello che in settimana era stato chiesto ai ragazzi. Con grinta e voglia i rossoblù aggrediscono i torinesi che per fermare i ragazzi di Vaccaneo devono ricorrere a falli tattici. Uno di questi porta all’espulsione di un giocatore del Lesna che rimane così con dieci uomini.
Una volta in superiorità numerica lo Spartak prende campo e al 59' trova il pareggio con Bosco che servito alla grande da Zenone arriva sul pallone prima del portiere avversario scavalcandolo con un pallonetto spedendo la palla in rete per l'1-1. Il goal da ulteriore energia ai sandamianesi che provano a vincerla. Al 74' Bosco di testa manda a lato di poco il pallone sfiorando il vantaggio.
Nel finale i padroni di casa cercano di sfruttare la stanchezza dei giocatori rossoblù che però resistono agli assalti poco efficaci del Lesna e al 90' il neoentrato Tozaj si ritrova la palla sui piedi. Ma il tiro finisce facilmente tra le mani del portiere.

 

La partita si chiude così 1-1, risultato che interrompe la serie di risultati negativi.

 

Campionato - 10^ Giornata
Lesna Gold - Spartak San Damiano 1-1
17' Tursi (L), 59' Bosco 

 

Formazione: Zeggio, Demaria, Tabaku (78' Kaceli), Busato, Delponte, Giordano, Zenone, Jupa, Porta (82' Tozaj), Bosco, Gonella (52' Brignolo)

A disposizione: Trigo Conte, Cerchio, Testolina, Gili, Vercelli, Sidella

Campionato 9° Turno

Gaviese - Spartak San Damiano 2-1

Sprofondo Spartak, sconfitto dalla Gaviese 2-1.

 

Non basta allo Spartak aver giocato bene i primi 45 minuti ed essere andati in vantaggio con Porta. Con un brutto secondo tempo i rossoblù si fanno rimontare da una Gaviese con più voglia di vincere.

 

Eppure, il primo tempo aveva dato tutta un’altra impressione. Nei minuti iniziale lo Spartak tiene il ritmo alto mettendo in difficoltà la retroguardia di casa senza però creare troppi pericoli. La prima emozione per i colori rossoblù arriva al 13' con Vercelli che con un bel tiro dal limite colpisce la traversa. Risponde la Gaviese al 19' con un bel tiro al volo in area con la palla che finisce di poco a lato.
Sono i rossoblù che fanno la partita con la Gaviese che prova a colpire con le ripartenze. Al 39' con una bella giocata corale arriva il vantaggio dello SpartakPorta deve solo spingere in rete il pallone dopo essere stato colpito da Jupa.
Prima della fine dei 45 minuti ancora un tiro di Porta parata con facilità dal portiere avversario. Un tiro dal limite di Busato alto di poco e una punizione di Giordano che sfiora la traversa. 

 

Nella ripresa la Gaviese entra in campo più determinata, con voglia di raddrizzare la gara.
Nonostante la differenza di qualità e tecnica tra le due squadre la partita rimane in equilibrio perché i padroni di casa si oppongono con la grinta.

Al 52' i padroni di casa vanno vicino al pari con un bel colpo di testa finito alto di poco. Pareggio che arriva al 57' con il numero 9 Giordano bravo a sfruttare un buco lasciato dalla difesa rossoblù. Il pari da nuova forza alla Gaviese che si spinge in avanti alla ricerca del vantaggio.

Ma è lo Spartak che sfiora il nuovo vantaggio con Brignolo ben servito da Giordano. Una volta in area il 2005 rossoblù calcia addosso al portiere in uscita. Lo Spartak non riesce più a giocare come nei primi 45 minuti. Ma sono i soliti errori che compromettono il risultato.
All'87' un errore di Kaceli appena entrato facilita la ripartenza della Gaviese che trova il goal del 2-1 e della vittoria.

 

Esce ancora sconfitto lo Spartak che dovrà trovare il bandolo della matassa se non vuole distaccarsi ulteriormente da chi gli sta davanti. 

 

Campionato - 9^ Giornata

Gaviese - Spartak San Damiano 2-1

37' Porta, 57' Giordano (G), 87' Mutti (G)

 

Formazione: Zeggio, Vercelli (88' Tozaj), Gonella, Li Causi, Delponte, Busato, Giordano (80' Sidella), Jupa (85' Kaceli), Porta (85' Bosco), Brignolo, Fraquelli (67' Zenone)
A disposizione: Trigo Conte, Cerchio, Parena, Gili

Campionato 8° Turno

Spartak San Damiano - Novese 0-1

Un altro stop per lo Spartak San Damiano che perde contro la Novese.

 

Anche la Novese passa al Norino Fausone battendo i rossoblù 1-0. Ancora una volta una disattenzione costa cara alla squadra di Vaccaneo che subito il goal non riesce poi a trovare il goal del pari confermando, purtroppo, qualche limite in fase offensiva, nonostante le occasioni davanti la porta.

 

L'inizio di gara è anche buono per i rossoblù che hanno la prima occasione al 6'. Li Causi è bravo a colpire di testa un pallone calciato in area da Gili. Il tiro va vicino al palo difeso dal portiere della Novese. Al 18' ci prova Porta da fuori area. Anche in questa circostanza il pallone finisce a lato.

Al 30' prima indecisione rossoblù e la Novese ne approfitta per creare la prima vera occasione pericolosa che porta al vantaggio alessandrino. Zeggio e Delponte si scontrano lasciando via libero a Paini che a porta vuota deposita in rete.

Lo Spartak prova a reagire, ma l'attenta difesa alessandrina non concede nulla portando a fine primo tempo il vantaggio.

 

Nella ripresa lo Spartak sembra più determinato. 

Al 56' Zenone con in bel cross trova in area Porta che di testa colpisce bene, ma troppo centrale facilitando la presa del portiere. Al 58' Busato fallisce una doppia occasione. Due tiri da pochi passi colpiscono i difensori avversari posizionati sulla linea di porta. All'85' ancora Busato che di testa indirizza la palla verso la porta avversaria trovando pronto alla deviazione il bravo portiere della Novese.

Lo Spartak preme e all'87' Bosco si ritrova la palla a pochi metri dalla porta avversaria andando a calciare a colpo sicuro, ma non riuscendo a superare il portiere degli alessandrini. Sul contropiede la Novese cerca il raddoppio. Petruccio appena entrato è costretto al fallo da ultimo uomo venendo espulso. Nei minuti rimanenti i rossoblù non riescono più ad impensierire la Novese che porta a casa la vittoria.

 

Per lo Spartak rimane il rammarico delle tante occasioni sprecate. 

 

 

Campionato - 8^ Giornata
Spartak San Damiano - Novese 0-1
30' Paini (N)

 

Formazione: Zeggio, Demaria (78' Petruccio), Gonella, Li Causi, Delponte, Busato, Gili (59' Bosco), Kaceli (59' Jupa), Porta (78' Sidella), Brignolo, Zenone 
A disposizione: Trigo Conte, Cerchio, Parena, Vercelli, Fraquelli

Campionato 7° Turno

Canelli - Spartak San Damiano 0-0

Lo Spartak San Damiano spinge ma non passa.
Finisce 0-0 al Sardi di Canelli tra i padroni di casa e i rossoblù.

 

Esce con un punto lo Spartak dalla trasferta del Sardi contro un Canelli che sta attraversando un ottimo momento di forma e che non ha risentito del salto di categoria come invece è avvenuto per i rossoblù. Un punto che però sta davvero stretto ai rossoblù che sul campo si dimostrano tecnicamente più forti.

 

Parte bene lo Spartak, tutto un altro carattere rispetto alla gara persa con il Pertusa domenica. Il Canelli però gioca più in verticale e arriva più frequente al tiro, anche se deve attendere di avere un colpo di fortuna per effettuare la prima azione pericolosa. I rossoblù rimangono momentaneamente in 10 per l'infortunio di Tabaku e i padroni di casa trovano lo spazio per andare al tiro. Bravo Zeggio a deviare sopra la traversa. Lo stesso portiere rossoblù si supera su un tiro di Meda dal limite. La palla sembra finire all'incrocio ma un super Zeggio devia in angolo.
Nonostante ottime azioni offensive dei rossoblù la prima vera occasione pericolosa arriva al 32'. Vercelli crossa in area per Porta che di testa tira verso Favarin. La palla finisce alta sopra la traversa. Al 34' tocca a Jupa sfiorare il palo con un altro colpo di testa. Il primo tempo finisce con un calcio di punizione di Giordano che finisce tra le mani di Favarin che blocca senza problemi. 

 

Nella ripresa è subito il Canelli che crea l'occasione pericolosa con Marchisio che non centra la porta spedendo alto da buona posizione. Ma è lo Spartak che domina i secondi 45 minuti. Al 48' un tiro di Porta dà l'illusione del goal. Favarin si supera deviando in angolo il tiro del bomber rossoblù. Al 61' uno scatenato Brignolo, oggi in splendida forma, serve Jupa che però davanti alla porta lascia partire un tiro debole che Favarin blocca.
I rossoblù sembrano quelli della scorsa stagione. Sciorinano gioco non lasciando giocare un Canelli che sicuramente si dimostra più forte della scorsa stagione.  Al 77' ancora Brignolo serve un bellissimo pallone a Jupa che al volo tira in diagonale sfiorando il goal.
Lo Spartak meriterebbe il vantaggio, ma il Canelli regge e porta a casa lo 0-0.

 

Un punto importante per lo Spartak che però ne avrebbe meritati 3.

Nel finale il saluto dei ragazzi ai tifosi sandamianesi che sono accorsi numerosi a sostenerli.

 

 

Campionato - 7^ Giornata

Canelli - Spartak San Damiano 0-0 

 

Formazione: Zeggio, Demaria, Tabaku (15' Jupa), Li Causi, Delponte, Busato, Giordano (82' Gili), Kaceli (71' Kaceli), Porta (74' Tozaj), Brignolo, Bosco (15' Vercelli)

A disposizione: Trigo Conte, Bono, Fraquelli, Sidella

Campionato 6° Turno

Spartak San Damiano - KL Pertusa 0-1

Cade lo Spartak al Fausone battuto dal KL Pertusa 1-0.

 

Un'ingenuitá costa cara allo Spartak che al Norino Fausone viene sconfitto da un Pertusa tosto e cinico. Si tratta della seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Castellazzo che comincia a mettere un po' di preoccupazione anche se sono passate solo sei gare.  

 

Primo tempo senza emozioni tra rossoblù e torinesi. 

Nei primi 45 minuti le due squadre hanno lottato molto a centrocampo ma i due portieri non sono dovuti intervenire a sventare tiri verso la porta.
Da segnalare due belle incursioni sulla fascia di Brignolo che hanno creato qualche apprensione alla difesa torinese del Pertusa, ma il risultato all'intervallo rimane di 0-0.

 

Nella ripresa il tema non cambia. Lo Spartak fatica a costruire azioni offensive e a penetrare nella forte difesa torinese nonostante il mister provi a cambiare qualcosa con le sostituzioni.

Al 76' l'errore che porta avanti gli ospiti. Vercelli, recupera un bel pallone a centrocampo, ma non riesce a servirla subito al compagno. L'avversario strappata palla dai piedi si spinge in avanti servendo Lavagnese che supera Zeggio per l'1-0.

Inutile il forcing finale dei rossoblù che dopo ben 10 minuti di recupero non riescono a tirare mai verso la porta avversaria. Sconfitta che fa male.

 

Ora il calendario si fa più difficile a cominciare dalla trasferta di domenica prossima a Canelli. Sette giorni dopo al Fausone la forte Novese prima di due trasferte consecutive. Gaviese e Lesna Gold.

 

Campionato - 6^ Giornata

Spartak San Damiano - KL Pertusa 0-1

76' Lancianese (S) 

 

Formazione: Zeggio, Demaria, Tabaku, Li Causi, Vercelli (87' Gili), Busato, Giordano, Gonella (55' Jupa), Fraquelli (79' Sidella), Brignolo, Bosco

A disposizione: Trigo Conte, Parena, Bono, Kaceli, Delponte, Tozaj

Coppa Italia 2° Turno - Ritorno

Spartak San Damiano - Carignano 1-0

Allo Spartak San Damiano non basta la vittoria per 1-0 firmata Kaceli per passare il turno.

Buona prestazione dei rossoblù che però hanno scontato il 5-3 dell’andata

 

Dopo la gara d'andata, ai rossoblù sarebbe servito almeno un 2-0 per poter sperare di passare il turno. Un obiettivo che a un certo punto era sembrato quasi raggiungibile, visto il vantaggio conquistato grazie alla rete di Kaceli nel primo tempo.
Più di quella però la squadra di Andrea Vaccaneo non è riuscita a ottenere. Buona partita dei rossoblù nonostante l'uomo in meno dopo l'espulsione di 
Kaceli, che però vede il gruppo rossoblù rimanere senza qualificazione.

La qualificazione lo Spartak se l'era giocata in trasferta quando dal 3-2 per i rossoblù il Carignano era riuscito a ribaltare e vincere 5-3, ma anche il rigore sbagliato nel finale di Zenone è costato caro.

 

Partono forte le due squadre. Lo Spartak fatica a prendere le misure, anche se i primi 20 minuti non si segnalano occasioni degni di nota. È il Carignano che crea la prima azione offensiva al 22' con la palla che finisce a lato di poco. Lo Spartak risponde subito e al 24' passa in vantaggio. Gonella dal fondo mette una bella palla in area dove Porta fa il velo per l'occorrente Kaceli che di sinistro spedisce il pallone in rete.
Lo Spartak va vicino al raddoppio al 38'.Demaria ruba il pallone ad un avversario, mette un cross per Porta che calcia a botta sicura. Bravo il portiere avversario a deviare in angolo. Al 46' si va negli spogliatoi con i rossoblù avanti 1-0.

 

Nella ripresa lo Spartak va alla ricerca del secondo goal, ma quando al 65' rimane in inferiorità numerica per l'espulsione di Kaceli il Carignano sembra prendere il sopravvento.

Ma in pochi minuti i rossoblù si risistemano mettendo alle corde gli ospiti nonostante l'uomo in meno. All'82' il neoentrato Brignolo si procura un calcio di rigore che però Zenone si fa parare fallendo così il goal qualificazione.
A nulla serve il forcing finale perché il risultato non varia.

Vittoria 1-0 che però non regala la qualificazione al terzo turno di Coppa Italia. Ora testa a domenica.

 

 

Coppa Italia - 2°Turno - Gara di ritorno
Spartak San Damiano - Carignano 1-0
24' Kaceli 

(Totale 4-5)

 

Formazione: Trigo Conte, Demaria (60' Busato), Vercelli, Li Causi, Tabaku, Gili (68' Giordano), Zenone, Kaceli, Bosco, Porta (70' Brignolo), Gonella (77' Fraquelli)
A disposizione: Zeggio, Parena, Bono, Jupa, Tozaj

Campionato 5° Turno

Castellazzo - Spartak San Damiano 3-2

Terza sconfitta esterna consecutiva per i rossoblù che nei minuti finali, in inferiorità numerica subiscono il 3-2.

 

Lo Spartak torna a casa con zero punti dalla trasferta difficile Castellazzo Bormida. Nonostante essere riusciti a recuperare lo svantaggio e portarsi sul 2-2 con un’intensità maggiore di gioco nella ripresa, l'espulsione di Zenone a dieci minuti dalla fine ha complicato il finale di gara.

 

Mister Vaccaneo è costretto a ridisegnare totalmente il reparto difensivo. L'unico punto di riferimento è Li Causi. Fuori, oltre ai fratelli Testolina, Delponte, Vercelli, Petruccio e Francia.
Parte bene lo Spartak che al 12' va vicino al vantaggio con Brignolo bravo ad impegnare il portiere avversario con un tiro in acrobazia. Vantaggio che arriva un minuto più tardi.

Demaria con un tiro al volo dal limite beffa il portiere per l'1-0. Non dura molto il vantaggio perché al 16' il Castellazzo trova il goal. Majdoul penetra in area nella zona destra dei rossoblù andando al tiro facilmente e superando Zeggio. I

l Castellazzo mette in mostra un buon attacco, ma una difesa che va in affanno quando i rossoblù vanno in pressione. Ma è la difesa dello Spartak che traballa e al 42' concede un calcio di rigore che i padroni di casa non falliscono portando il risultato di 2-1 negli spogliatoi.

 

Mister Vaccaneo modifica il reparto difensivo e manda in campo Jupa e Bosco che danno più vivacità in avanti. E anche se le prime occasioni sono del Castellazzo che al 55' colpisce il palo alla destra di Zeggio è lo Spartak che gioca meglio mettendo più intensità.
Al 67' Porta, subentrato a Sidella, serve di testa un bel pallone a Jupa che da posizione ravvicinata calcia alto.

Al 76' lo stesso Porta viene atterrato in area procurandosi il rigore che il bomber trasforma per il 2-2.

Quando sembra che i rossoblù possano portare a casa l'intera posta, al 79' Zenone, già ammonito, prende il secondo cartellino giallo venendo espulso e lasciando i compagni in 10.

Lo Spartak prova a difendersi per portare a casa il pari, ma all'88' i padroni di casa trovano il goal del 3-2.

 

Arriva così la terza sconfitta consecutiva esterna. Giovedì sera ritorno di Coppa Italia al Norino contro il Carignano prima della sfida di campionato contro il KL Pertusa.

 

 

Campionato - 5^ Giornata
Castellazzo - Spartak San Damiano 3-2
13' Demaria, 16' Majdoul (C), 42' M'hamsi rig. (C), 76' Porta rig., 88’ Gjnaj (C)

 

Formazione: Zeggio, Cerchio (45' Jupa, 84' Gonella), Tabaku, Li Causi, Demaria, Busato, Giordano, Fraquelli (45' Bosco), Zenone, Sidella (62' Porta 87' Gili), Brignolo

A disposizione: Trigo Conte, Parena, Bono, Kaceli

Campionato 4° Turno

Spartak San Damiano - Atletico Torino 4-2

Storica prima vittoria in promozione per lo Spartak che supera 4-2 l’Atletico Torino.
Porta apre le marcature e Sidella le chiude. In mezzo i goal di Brignolo e Giordano

 

Giornata storica per i colori rossoblù e per San Damiano.
Il Norino Fausone, rinnovato dal comune, riapre le porte e dopo tantissimi anni ospita una partita di Promozione. I rossoblù sandamianesi erano alla ricerca della prima vittoria che puntualmente è arrivata battendo l'Atletico Torino per 4-2 e ottenendo tre punti pesantissimi, contro una diretta concorrente alla salvezza.
La vittoria, si sa, ha un sapore dolce, ma questa ha anche un retrogusto salato di sudore e fatica. Tanta ne hanno fatta i ragazzi di Vaccaneo per ottenerla, in 98 minuti di gioco.

 

Eppure, il primo tempo aveva messo tutto in discesa con i rossoblù in grado di dare spettacolo. Dopo le prime battute di studio dove la squadra di casa gestiva bene il gioco ecco le prime occasioni che arrivano dal giovane Jupa.

Al 13' sfrutta un bel cross di Fraquelli e di testa spedisce alto sulla traversa il pallone. Passa solo un minuto e al 14' prova un tiro dal limite che però risulta debole e facile da bloccare per il portiere avversario.
La pressione dei rossoblù è forte e al 28' arriva il vantaggio. Fraquelli pennella un cambio campo per Bosco che una volta sul fondo mette il pallone in area dove Porta ben appostato deve solo spingere il pallone in rete per il suo primo goal in campionato dopo la tripletta in settimana di coppa.
Preso dall'euforia al 31' lo Spartak raddoppia con Brignolo. Il bomber sandamianese si inventa un gran goal. Una volta sul fondo rientra superando il suo marcatore e con l'esterno spedisce il pallone all'incrocio per il 2-0. Applausi da tutta la tribuna.
Al 35' Giordano sembra mettere al sicuro il risultato. Con un tiro piazzato supera il portiere e porta lo Spartak sul 3-0. Al 38' bellissima azione di Brignolo che fa impazzire due avversari guadagnando poi un calcio d'angolo. Si va all'intervallo sul 3-0.

 

Nella ripresa lo Spartak si siede sugli allori e rischia grosso. Al 61' l'Atletico accorcia le distanze con Gueye che supera Zeggio con un colpo di testa. Il goal da coraggio ai torinesi che cercano di approfittare del calo di tensione dei rossoblù, dovuto anche al gran caldo.
Lo Spartak regge e prova il colpo del definitivo KO con Sidella che di testa spedisce alto il pallone. Clamorosamente all'85' un'ingenuità difensiva porta i torinesi al secondo goal. 
Sul 3-2 sembra di rivedere i fantasmi di coppa così lo Spartak si risveglia e al 91' va a segno con Sidella chiudendo la gara.

 

Con sofferenza, ma con tanto cuore lo Spartak trova la prima vittoria in campionato e la prima in Promozione.
3 punti che devono dare entusiasmo ed energia per il proseguimento del campionato. 

 

 

Campionato - 4^ Giornata
Spartak San Damiano - Atletico Torino 4-2
28' Porta, 31' Brignolo, 35' Giordano, 61' Gueye (A), 85' Palumbo (A), 91' Sidella

 

Formazione: Zeggio, Francia, Li Causi, Demaria (69' Vercelli), Busato, Giordano (57' Gili), Fraquelli (57' Zenone), Jupa (81' Gonella), Porta (62' Sidella), Brignolo, Bosco 
A disposizione: Trigo Conte, Tabaku, Bono, Kaceli

Coppa Italia 2° Turno - Andata

Carignano - Spartak San Damiano 5-3

Lo Spartak rimontato e beffato nel finale dal Carignano. Non basta la tripletta di Adriano Porta

 

Lo Spartak affronta la trasferta serale di Caramagna ospite del Carignano che al primo turno ha fatto fuori il Villastellone. I rossoblù sono approdati al 2° Turno eliminando il Sommariva Perno.
È venuto fuori un match spettacolare, ma amaro per i colori rossoblù, con tanti goal e poca tattica. Tante le novità schierate in campo da mister Vaccaneo.

 

Inizio di marca torinese. Il Carignano approccia meglio l'incontro e nei primi 15 minuti trovando gli spazi per offendere, anche se veri e propri pericoli dalle parti di Trigo Conte non arrivano. Anzi, il primo vero pericolo arriva dai rossoblù.  Vercelli effettua un tiro-cross spedendo il pallone all'incrocio dei pali, ma il portiere avversario interviene deviando in angolo.
Risponde subito il Carignano con l'attaccante più attivo, il classe '85 Messineo che colpisce la traversa. Proprio Messineo trova il vantaggio. Trigo Conte non trattiene il pallone dopo un calcio di punizione che viene colpito a rete dal più lesto di tutti Messineo. L'1-0 meritato del Carignano sveglia la squadra di Vaccaneo che reagisce subito.
Al 25' Fraquelli va vicino al goal. Il suo tiro a giro viene deviato in angolo dal portiere avversario. Il pareggio rossoblù arriva al 28'. Gili entra in area e viene atterrato. Calcio di rigore che capitan Porta trasforma alla sua partita d'esordio stagionale.
Lo Spartak non si ferma e continua a macinare gioco. Al 38' pareggia anche il conto delle traverse. A centrarla con un bel tiro da fuori area è Giordano. Insiste lo Spartak che ha preso campo. Al 43' Kaceli impegna ancora il portiere che devia in angolo.
Dal calcio d'angolo ben calciato da Giordano arriva il vantaggio sandamianese. Irrompe in area ancora bomber Porta che di testa devia in rete. Si va così all'intervallo sul 2-1 rossoblù.

 

Nella ripresa riparte meglio il Carignano che trova al 52' il pareggio grazie a Curia bravo a sfruttare un'altra indecisione difensiva. 
Lo Spartak non ci sta e si ributta in avanti trovando nuovamente il vantaggio. Al 56' bravo ancora Porta ad arrivare sul pallone e spingerlo in rete per il 3-2 e la tripletta personale. Il Carignano non si arrende e si rituffa in avanti mettendo in serie difficoltà la difesa rossoblù.
Al 63' e al 66' due ottime occasioni fallite dai padroni di casa. Occasioni che nel finale di gara il Carignano non fallisce.
All'84' il neo entrato Linsalata va via alla ferma difesa rossoblù superando anche il portiere e insaccando il goal del 3-3. Nel tentativo di evitare il goal si infortuna Demaria che è costretto a lasciare in 10 i compagni. Ne approfitta il Carignano che all'86' e al 92' affonda lo Spartak con il 4° e il 5° goal.
Finisce con la sconfitta per 5-3.

 

Ora testa al campionato. Domenica non si può sbagliare  

 

 

Coppa Italia 2°Turno - Gara d'andata
Carignano - Spartak San Damiano 5-3
24' Messineo (C), 28' Porta rig., 44' Porta, 52' Curia (C), 56' Porta, 84' Linsalata (C), 86' Linsalata (C), 92' Todella (C)

 

Formazione: Trigo Conte, Parena, Vercelli, Gili (60' Bono), Giordano (78' Zenone), Delponte, Li Causi (60' Demaria), Fraquelli (60' Busato), Kaceli, Jupa, Porta (68' Sidella)
A disposizione: Zeggio, Tabaku, Brignolo, Bosco 

Campionato 3° Turno

Ovadese - Spartak San Damiano 1-0

Spartak superato dall’Ovadese per 1-0 nonostante una buona prova.

 

Esce senza punti lo Spartak dalla trasferta ostica di Castelletto d'Orba dove i rossoblù sono stati battuti 1-0 dall'Ovadese. Nonostante aver tenuto testa ad una delle candidate al titolo, i ragazzi di Vaccaneo pagano a duro prezzo l'unica distrazione della gara non riuscendo a trovare il goal che avrebbe pareggiato quello subito subito ad inizio ripresa.

 

Primo tempo equilibrato che mette in mostra un'Ovadese ben schierata, fisicamente molto forte che cerca sempre la giocata lunga verso gli attaccanti scavalcando il centrocampo avversario. Al contrario lo Spartak meno fisico cerca più il gioco con palla a terra cercando di costruire azioni offensive che possano mettere in difficoltà la difesa a tre dei padroni di casa.

Nessun pericolo serio dalle parti di Zeggio mentre due belle occasioni dei rossoblù in area Ovadese. All'11' Brignolo prova un tiro da posizione defilata che sfiora il palo. Al 15' la grossa occasione. Da calcio d'angolo Jupa, oggi all'esordio, con un colpo di testa colpisce il palo.
Nella mezz'ora restante tanta lotta, ma niente emozioni da segnalare. Si va a riposo sullo 0-0.

 

Nella ripresa la squadra di casa rompe subito gli equilibri e al 46' passa in vantaggio sfruttando una distrazione difensiva. Lo Spartak reagisce anche se manca cattiveria in zona offensiva. Al 56' i rossoblù recriminano per un netto calcio di rigore per fallo di mano che il direttore di gara decide di non assegnare.

Al 62' la Ovadese si rende pericolosa con un colpo di testa da posizione ravvicinata con il pallone che finisce alto sopra la traversa. Al 76' l'Ovadese pareggia i conti dei pali.

Lo Spartak va vicini al pareggio all'89'. Calcio di punizione battuta da Bosco che sfiora l'incrocio finendo fuori.

Finisce così 1-0 per i padroni di casa che impongono la seconda sconfitta consecutiva in trasferta ai rossoblù.

 

 Giovedì si torna in campo per la Coppa Italia a Caramagna contro il Carignano.

 

 

Campionato - 3^ Giornata

Ovadese - Spartak San Damiano 1-0 

56' Costa (O)

 

Formazione: Zeggio, Francia, Li Causi, Demaria, Petruccio, Busato (86' Fraquelli), Giordano (54' Sidella), Jupa (78' Kaceli), Zenone (75' Gili), Brignolo (66'Gonella), Bosco 

A disposizione: Trigo Conte, Parena, Vercelli, Porta

Campionato 2° Turno

Spartak San Damiano - Felizzano 1-1

1-1 contro il Felizzano. 1° punto storico in Promozione per i rossoblù. Ancora in goal Matteo Zenone

 

Per problemi di manutenzione non si gioca al Norino Fausone, ma sul neutro di Villafranca d'Asti, al Villa Park. Lo Spartak ospita il Felizzano che, come i rossoblù, ha subito la sconfitta nel turno d'apertura del campionato.
Le due squadre si equivalgono e portano a casa i primi punti del campionato.

 

Primi 45 minuti molto equilibrati con una certa prevalenza ospite per quanto riguarda la gestione della palla.

Lo Spartak non subisce però nulla, anzi l'unica nota saliente pericolosa da segnalare arriva proprio dai rossoblù.  Al 28' Gonella riceve un bel pallone in area, il tempo di portare il pallone sul piede destro e lasciare partire un bel tiro che però va a lato vicino al palo.

Il Felizzano si mostra fisicamente più forte, ma lo Spartak regge bene usando la testa e la determinazione. All'intervallo si arriva così sullo 0-0.

 

Nella ripresa lo Spartak alza più il baricentro e si rende più pericoloso.  Al 51' Brignolo lascia partire un tiro diagonale rasoterra che arriva fino al secondo palo dove arriva in velocità Demaria che però non riesce ad inquadrare la porta calciando alto. I rossoblù sembrano in controllo, ma al 69' è il Felizzano che passa in vantaggio. Icardi, entrato proprio nella ripresa approfitta di un errore difensivo, entra in area e con un tiro rasoterra supera Zeggio.

Reagisce forte lo Spartak e al 75' pareggia. Palla a Zenone che dal limite lascia partire un tiro abbastanza forte da superare il portiere avversario. Sull'1-1 è ancora lo Spartak che prova a vincerla senza però trovare il colpo vincente.
Finisce giustamente in parità. Lo Spartak fa così il suo primo punto in Promozione

 

Domenica trasferta difficile sul campo dell'Ovadese.

 

Campionato - 2^ Giornata
Spartak San Damiano - Felizzano 1-1
69' Icardi (F), 75' Zenone

 

 

Formazione: Zeggio, Francia, Li Causi, Demaria, Delponte, Busato, Giordano (72' Bosco), Gonella (50' Kaceli), Zenone (82' Petruccio), Brignolo, Sidella (78' Bosco)
A disposizione: Trigo Conte, Vilhem, Parena, Vercelli, Porta

Coppa Italia Promozione - 1° Turno Ritorno

Spartak San Damiano - Sommariva Perno 3-0

Campionato 1° Turno

Psg - Spartak San Damiano 2-1

Rossoblù sconfitti di misura a Pavarolo. Il primo goal in promozione è di Zenone, ma non basta per acciuffare il pari contro il PSG.

 

L'avventura in Promozione dello Spartak San Damiano comincia sul campo del Pavarolo contro il Psg che dimostra sul campo la propria forza vincendo 2-1.

 

Una partita dai due volti.  Non bene i primi 45 minuti, molto meglio nella ripresa. Parte contratto lo Spartak. Il Psg prende subito possesso del campo e della palla. I rossoblù faticano a prendere le misure a da fuori si nota trippa distanza tra il reparto di centrocampo e quello d'attacco.
Al 9' e all'11' due buone occasioni per i padroni di casa. Bravo Zeggio nella prima occasione a chiudere lo specchio della porta, poco preciso l'attaccante di casa nella seconda occasione che spedisce la palla a lato della porta. Al 15' ancora Psg con Arcari che sciupa davanti a Zeggio. La palla finisce fuori di poco.  Al 20' D'Errico si vede respingere il tiro al volo da Zeggio. Al 23' i rossoblù di fanno sorprendere su un calcio di punizione e ancora D'Errico va al tiro superando stavolta Zeggio.
Lo Spartak prova a reagire, ma fatica a trovare spazi davanti. Gonella non sfrutta un buon assist di Brignolo non riuscendo ad anticipare il difensore avversario. 

Al 44' ancora Zeggio tiene a galla i suoi con una super parata. Si va così all'intervallo sotto di un goal.

 

Nella ripresa lo Spartak entra in campo con qualche minuto di ritardo tanto che i padroni di casa raddoppiano. Ancora D'Errico tutto solo in area calcia di prima insaccando il goal del 2-0. I rossoblù non si lasciano abbattere. Disposti diversamente con l'ingresso di Zenone alzano il baricentro.
Al 54' Busato si procura un calcio di rigore che Zenone trasforma per il 2-1. Il goal regala energie ai rossoblù che provano a pareggiare. Al 57' ancora Zenone va vicino al goal in rovesciata. Il pallone finisce di poco alto dando al pubblico l'impressione del goal.
Ci prova lo Spartak, ma manca lucidità anche per il gran caldo. Il Psg crea ancora un pericolo al 78' sciupando l'occasione, ma il finale è rossoblù con i ragazzi di Vaccaneo che si spingono in avanti senza però trovare la gioia del goal.

 

Inizia così con una sconfitta il campionato dello Spartak che paga l'inesperienza e il salto di categoria.  Ma ripartire dal secondo tempo è quello sarà il modo giusto.
Giovedì si torna in campo, in notturna per la Coppa Italia.

 

Campionato - 1^ Giornata

Psg - Spartak San Damiano 2-1 23' D'Errico (P), 48' D'Errico (P), 54' Zenone 

 

Formazione: Zeggio, Cerchio (80' Parena), Li Causi, Demaria, Vercelli (93' Fraquelli), Busato, Giordano (70' Gili), Gonella (70' Kaceli), Brignolo, Bosco, Sidella (45' Zenone)

A disposizione: Trigo Conte, Delponte, Petruccio, Bono

Coppa Italia - 1° Turno Andata

Sommariva Perno - Spartak San Damiano 1-3

Una doppietta di Mattia Bosco e un gran goal di Alberto Vercelli regalano la prima vittoria dello Spartak in Coppa Italia di Promozione

 

Parte da Sommariva Perno la nuova stagione dello Spartak San Damiano impegnato nel primo turno di andata di Coppa Italia e i rossoblù onorano l'impegno con una bella vittoria.

La prima in questa competizione per lo Spartak San Damiano che continua a scrivere pagine nuove della sua storia.

 

L'inizio di gara viene posticipato di un'ora. Il direttore di gara designato accusa un dolore muscolare durante il riscaldamento e le due squadre si trovane costrette ad attendere il sostituto.

 

Alle 16 si inizia. Mister Vaccaneo schiera dall'inizio due giovani debuttanti sandamianesi cresciuti nel settore giovanile rossoblù. Christian Cerchio, classe 2005, e Lorenzo Bono, classe 2004. Al debutto con la maglia rossoblù anche Alberto GiliLorenzo Sidella e Mattia Bosco.

Inizia un po' timido lo Spartak che cerca di trovare le misure all'avversario che invece parte un po' meglio. Infatti, la prima occasione è per il Sommariva che al 15' impegna Zeggio costretto a deviare il pallone alto sopra la traversa. La forza di svoltare la dà Mattia Bosco al 19'. Lo "Sciacallo" si impossessa del pallone per battere un calcio di punizione che complice una leggera deviazione trasforma nel goal del vantaggio.

Al 22' la reazione dei padroni di casa sventata ancora da Zeggio. Lo Spartak prende campo e al 24' un Sidella in ottimo spolvero entra in area servendo Bono che dal limite prova a calciare, con poca convinzione, facendosi parare il tiro. Al 33' ancora Spartak che si rende pericoloso con un'incursione di Brignolo che una volta saltati due uomini entra in area calciando a rete trovando però il giovane portiere di casa (2004) che blocca a terra.

Nel finale di tempo bellissima rovesciata del numero 11 di casa, Di Federico, che sfiora il palo alla sinistra di Zeggio. Tanti applausi dai moltissimi tifosi rossoblù e un sospiro di sollievo per il mancato pareggio. 

 

Pareggio che arriva subito nella ripresa. Al 49' al primo affondo, il bravo numero 10 Gandino supera i suoi marcatori e una volta entrato in area lascia partire un forte tiro che supera Zeggio. Spartak in difficoltà e Sommariva che prova il sorpasso. 

Al 55' Zeggio devia il tiro sopra la propria porta. Mister Vaccaneo mette mano alla formazione e cambia qualcosa facendo entrare Giordano e Giovanni Giacomo Gonella, classe 2004.

Lo Spartak si riassesta e riprende a giocare. Infatti, al 62' i rossoblù ritrovano il vantaggio.
Brignolo inventa una palombella che scavalca l'intera difesa di casa che si trasforma in un assist per Mattia Bosco che s'avventa sul pallone e al volo anticipa il portiere insaccando il giallo del 2-1.

Lo Spartak si esalta e al 65' sfiora il terzo goal. Vercelli crossa in area per Sidella che di testa sfiora il palo a portiere battuto. L'ingresso di Zenone mette consistenza e dinamicità al centrocampo.

All'81' mette lo zampino sul goal del 3-1 che mette a segno Vercelli con uno spettacolare pallonetto da fuori area. 


Finisce così la prima gara di Coppa Italia con una bella vittoria. Il ritorno si giocherà giovedì 14 settembre a Villafranca d'Asti. Domenica inizierà l'avventura in Promozione. 

 

Coppa Italia
1°Turno - Gara d'andata
Sommariva Perno - Spartak San Damiano 1-3
19' Bosco, 49' Gandino (S), 62' Bosco, 82' Vercelli

 

 

Formazione: Zeggio, Cerchio, Li Causi, Demaria, Vercelli, Busato, Gili (53' Giordano), Bono (53' Gonella), Brignolo, Bosco (62' Zenone), Sidella (83' Fraquelli)

A disposizione: Trigo Conte, Tabaku, Parena, Petruccio, Kaceli

Promozione: Il giovane Lorenzo Parena firma per lo Spartak San Damiano

Continua il lavoro dello Spartak San Damiano sui giovani per la nuova stagione. Il reparto difensivo potrà contare su Lorenzo Parena.

 

L’esterno, classe 2004, è cresciuto nelle giovanili del Sca dove ha militato in tutti i campionati agonistici con una stagione passata tra le file del San Domenico. Parena sta già lavorando sul campo con la squadra e sarà uno dei giovani del gruppo.

 

In bocca al lupo Lorenzo!

Lo staff rossoblù al lavoro

Staff al completo nel primo weekend d'allenamento della nuova stagione svoltosi al Norino Fausone il 5 agosto.

 

Di seguito lo staff tecnico dello Spartak San Damiano:

Andrea Vaccaneo (allenatore)

Alex Ghidoni (viceallenatore)

Eugenio Demaria (collaboratore tecnico)

Guido Forneris (collaboratore tecnico e allenatore Under 19)

Emanuele Filippone (preparatore atletico)

Antonio Fioretto (preparatore portieri)

 

Una prospettiva di livello per il progetto Spartak San Damiano che continua il percorso di crescita.

 

Il Direttore Sportivo Angelo Civitate di comune accordo con la Società ha scelto di dare continuità e migliorare ciò che già si era fatto negli ultimi anni.
La continuità sta nella guida. Aver confermato mister Vaccaneo è stato il primo obiettivo della Società.
Prima di tutto è un grande uomo che ha saputo dare un bel gioco alla squadra e poi ha conseguito sul campo risultati che hanno confermato il fatto che è un grande tecnico. 

Alex Ghidoni al suo fianco è una garanzia, non solo per il mister ma anche per la Società. 

Antonio Fioretto un'altra garanzia di sicura affidabilità 

Eugenio Demaria un uomo della Società ormai da 6 stagione con lo Spartak San Damiano.

L'unica vera novità è il preparatore atletico, Emanuele Filippone che dovrà preparare la squadra in questa nuova avventura. 

 

 

Uno staff di tutto rispetto a cui affidiamo la Prima Squadra di San Damiano. 

Emanuele Filippone è il nuovo preparatore atletico dello Spartak San Damiano

Lo Spartak San Damiano è lieto di comunicare che Emanuele Filippone è il nuovo preparatore atletico della Prima Squadra.

 

Filippone, 32 anni, è laureato in Scienze Motorie Sport e Salute e in possesso di qualifica Uefa B ed insegnante di Educazione Fisica.

 

Un curriculum di tutto rispetto.

Dott. in Management delle attività motorie e sportive LM - 47, presso l'Alma Mater Studiorum UNIBO Campus di Rimini, con caratteristiche di coordinare e dirigere attività manageriali in ambito agonistico nei vari sport ed ai vari livelli. 

È stato giocatore in Eccellenza, Promozione e Prima Categoria Calabrese e dopo aver smesso di giocare ha intrapreso la carriera da preparatore atletico nell'Area Calcio fino alla scorsa stagione. 

 

 

Quest'anno, Filippone trasmetterà tutta la sua esperienza ai giocatori della Prima Squadra completando il lavoro dello staff tecnico.

Antonio Fioretto preparatore dei portieri Prima Squadra e Juniores

Sarà ancora Antonio Fioretto, uno dei decani dei preparatori dei portieri, a forgiare i goalkeepers della Prima Squadra e della Juniores. 

Non servono molte presentazioni per Fioretto, molto conosciuto nell’ambiente dilettantistico astigiano e già allenatore allo Spartak negli ultimi anni.

Antonio è una garanzia per la crescita dei portieri, grazie alla sua passione, esperienza e professionalità che quotidianamente mette a disposizione dei propri atleti.

Dopo aver lasciato l'Asti Calcio, in questa stagione sarà solo ed esclusivamente a disposizione dello Spartak San Damiano.

Studio Campionato di Promozione:  Girone D

Promozione: Lo Spartak ingaggia il giovane 2005 Klendi Jupa

Visionato in un Open Day dalla dirigenza rossoblù, Jupa Klendi ha dimostrato di essere uno di quei giovani talenti che stanno per sbocciare.

 

Arrivato in Italia da un anno Klendi si è allenato da solo per tanti mesi fino ad aspettare di trovare una squadra che potesse dargli fiducia. Ed Ecco arrivare lo Spartak San Damiano.

 

Cresciuto in Albania nelle file del KF Teuta, squadra professionistica della Serie A Albanese, Jupa ha scalato in fretta le categorie fino a trovarsi a giocare un Campionato Nazionale con l’Under 17.

 

Destro di piede, preferisce giocare a sinistra oppure da trequartista o sottopunta. Bravo nel dribbling, gli piace fare assist e soprattutto mettere a segno dei gran goal.

 

 

La Società rossoblù e i tifosi non vedono l’ora di vederlo giocare.

Promozione: un altro argentino per lo Spartak San Damiano, ecco il portiere Trigo Conte Agustin

L’argentino, classe 1998, approda allo Spartak San Damiano dopo una stagione di esperienza in Italia alla corte del Neive Calcio.

 

Agustin era già stato in Italia all’età di 6 anni giocando per l’Albese, prima di ritornare a casa dove cresce nel settore giovanile del Cruz del Sur fino ad arrivare in Prima Squadra in Quarta Categoria (equivalente ad una Serie D in Italia) dove ha dato il suo contributo.

 

 

Si trasferisce ad Alba un anno fa e dopo la stagione con il Neive approda in rossoblù dove farà coppia con Gioele Zeggio.

Ufficializzato il Girone di Promozione 2023/2024 dello Spartak San Damiano

Sono stati deliberati nella mattinata odierna, sabato 22 luglio, i gironi di Promozione, dove sono presenti sedici squadre in ogni raggruppamento.

 

Come già si era ipotizzato, lo Spartak San Damiano è stato inserito nel girone D che comprende le squadre del territorio di Asti – Alessandria e Torino.
Un raggruppamento che vede ai nastri di partenza due squadre astigiane. Insieme allo Spartak San Damiano promosso per aver vinto il campionato ci sarà il Canelli che accede grazie ai ripescaggi. Sono 6 le alessandrine, le più agguerrite del girone con GavieseOvadese e Novese su tutte senza tralasciare le altre. 7 sono le torinesi con squadre di alto livello come il PSG di Pino Torinese o il San Giacomo Chieri. 1 sola della provincia di Cuneo, ma più vicina al territorio astigiano e alessandrino che è la temibile Santostefanese.

 

Un girone abbastanza tosto con squadre storiche, blasonate e attrezzate per un campionato di alto livello. L’organico messo a disposizione a mister Vaccaneo è di buon livello, essendo la matricola del girone e la prima esperienza in categoria bisognerà soltanto lavorare duro e bene in modo da avere un buon inizio per non avere sorprese più avanti.

 

Si comincia il 10 Settembre per terminare il 5 maggio senza eventuali rinvii per maltempo o pandemie.

La pausa invernale è più lunga del solito, durerà dal 17 dicembre al 14 gennaio.

Lo Spartak San Damiano riparte dalle conferme di Mister Andrea Vaccaneo e del DS Angelo Civitate

San Damiano d’Asti si sono appena conclusi i festeggiamenti per la promozione, ma la Società rossoblù è già al lavoro.
Infatti lo Spartak San Damiano
 conferma il Direttore Sportivo Angelo Civitate e il mister Andrea Vaccaneo e si prepara a costruire la squadra per la prossima stagione che la vedrà ai nastri di partenza per la prima volta nella sua storia nel campionato di Promozione.

“Squadra che vince non si cambia. Vogliamo dare continuità al progetto sportivo. Abbiamo progetti importanti, dopo tanti anni è arrivata la promozione. Sappiamo che sarà una stagione difficile, ma il nostro Ds non ha perso tempo ed è già al lavoro. So che Civitate ha le idee chiare. Il suo obiettivo è uno solo. Fin dall’inizio. Migliorare continuamente l’immagine dello Spartak San Damiano con scelte accurate nell’assemblaggio dell’organico, capacità di scouting sempre confermate, pazienza e fiducia nella società.”

 

Andrea Vaccaneo sarà ancora sulla panchina dello Spartak San Damiano per una nuova esperienza. Una pedina importante per i rossoblù da cui ripartire. Ha dato un gioco alla squadra e tutto l’ambiente è soddisfatto di lui. La competenza, il lavoro e la passione si mischiano per provare a regalare a questa società qualcosa di speciale. Senza limiti. Un legame VERO

 

Per il mercato si sta già lavorando per migliorare ulteriormente la rosa della scorsa stagione

 

La parola definitiva come sempre spetterà al campo. Le premesse per fare bene ci sono comunque tutte.

Premiazione Campeones 2022/2023

Sabato 27 maggio, Piazza Libertà ha ospitato la bellissima ed emozionante premiazione dello Spartak San Damiano per il successo nel campionato di Prima Categoria.

Stupendo l'arrivo in Piazza della squadra rossoblù accolta dai propri tifosi festanti e con lo sventolio della bandierine tenute in mano dai tanti bambini presenti.


A far gli onori di casa il Sindaco Davide Migliasso con tutta l'Amministrazione presente, giusto per far sentire la propria vicinanza alla squadra e alla Società tutta.

 

A premiare la squadra il Delegato Regionale Walter Vercelli accompagnato dal Delegato Provinciale Gianfranco Merlo.

I giocatori, lo staff e i dirigenti, chiamati ad uno ad uno tra gli olè dei tifosi, hanno ricevuto la medaglia e infine il trofeo che capitan Porta ha sollevato insieme ai compagni. Il tempo di fare le solite foto di rito ed ecco che la squadra era pronta per essere accolta dal Sindaco in sala consiliare per il riconoscimento alla Società e per partecipare al rinfresco offerto dal Comune di San Damiano d'Asti.

Al termine tutti a cena che si è protratta fino alle 2.

#WeAreSpartak

 

 

Campionato 30° Turno

Spartak San Damiano - Capriatese 2-1

Il sogno è realtà. Lo Spartak supera 2-1 la Capriatese è festeggia la Promozione.

I goal di Busato e Tozaj fanno esplodere di gioia i 500 tifosi presenti in Tribuna.

Caroselli per le strade di San Damiano d’Asti

 

ll d-day per lo Spartak San Damiano finalmente è arrivato, il sogno che diventa realtà con la vittoria del campionato di Prima Categoria, girone G.

Il commento del presidente Anastasio Francesco: "Ringrazio tutti ragazzi dal primo all’ultimo per la grande collaborazione, per l’impegno, per la determinazione e soprattutto per il cuore che hanno messo per poter vincere questo campionato. Abbiamo vissuto dei momenti anche difficili ma con orgoglio e testa alta siamo riusciti a superare ogni tipo di difficoltà facendo meglio di prima.” Queste le prime parole subito dopo il triplice fischio finale che ha sancito la vittoria del Campionato e l’approdo per la prima volta nella storia del club in Promozione.

71 punti in 30 giornate, difficile fare di meglio potendo anche contare su un pacchetto arretrato di ferro. 14 le poche reti subite dall’estremo difensore Zeggio Gioele capace anche di portare a casa ben 21 “cleansheet”. Orchestra perfetta quella guidata dall’allenatore Andrea Vaccaneo, l’estate scorsa l’obiettivo era prendersi quello che il 15 giugno 2022 era sfuggito, i sandamianesi si sono presi la scena e la vittoria del campionato è il giusto premio per un cammino senza soste contro un grande Canelli che non ha mai mollato.

 

Nell’ultima sfida contro la Capriatese i rossoblù hanno faticato, ma una volta trovato il secondo vantaggio hanno gestito e portato a casa i meritati tre punti. Nel primo tempo lo Spartak parte forte. Fraquelli al 10’ va vicino al goal su calcio di punizione. Bravo il portiere avversario a deviare in angolo. Al 27’ lo Spartak si porta in vantaggio con Busato tra il boato dei tantissimi tifosi sandamianesi.

Al 31’ grandissima occasione per Brignolo che però sciupa davanti alla porta. Al 39’ una deviazione sfortunata in area di rigore sandamianese manda il pallone sul braccio di un difensore rossoblù. Per il direttore di gara è calcio di rigore. Rigore che il bomber alessandrino trasforma per l’1-1. Lo Spartak accusa il colpo e rischia di capitolare. Bravo Zeggio a bloccare un tiro pericoloso con una parata a terra.

 

Lo Spartak va al riposo per riorganizzare le idee entrando meglio in campo nella ripresa. Al 47’ e al 49’ ci prova con Zenone e poi Giordano, ma entrambi i tiri finiscono alti sulla traversa. Grossa occasione per Fraquelli al 53’. Servito da Zenone calcia sul portiere avversario da pochi passi fallendo il nuovo vantaggio.
Vantaggio che arriva al 60’ con Tozaj che sfrutta un assist di Porta. L’attaccante rossoblù deve solo spingere il pallone nella porta sguarnita per il 2-1 che dà il via alla festa sulle tribune. Nei restanti minuti lo Spartak si limita a gestire il risultato portandolo a termine per l’inizio della grande festa Promozione.

 

San Damiano ritorna in promozione dopo tanti anni, lo Spartak lo fa per la prima volta. Tutti insieme!

 

Prima Categoria - 30^ ed ultima Giornata Spartak San Damiano - Capriatese 2-1

27' Busato, 41' Panariello A. (C), 60' Tozaj

 

Formazione: Zeggio, Vercelli, Demaria, Delponte, Li Causi, Giordano (71' Petruccio), Busato, Fraquelli (90' Di Maria), Zenone (57' Tozaj), Brignolo (83' Dani), Porta (87' Rossanino)

A disposizione: Melinte, Chaabani, Corapi, Rocchi

DONA IL TUO 5X100 ALLO SPARTAK SAN DAMIANO

Le cariche societarie

 

 

In attesa di poter ancora andare in vacanza la Società Rossoblù è a lavoro  per preparare a vivere un'altra intesa Stagione agonistica che si annuncia altamente entusiasmante. Programmare vuol dire progettare una strada da percorrere ed è quello che in diverse riunioni la Società sta costruendo...la Strada per il Futuro.

Nel frattempo in casa Spartak sono state fatte alcune modifiche a livello di Organigramma. Confermatissimo per il 16° anno di fila il Presidente Anastasio Francesco  che a sua volta ha  nominato i nuovi incarichi per i soci.

 

Vicepresidente:            Amoretti Carlo
Segretario:                       Eugenio Demaria

Direttore Generale:   Pier Paolo Iachello
Responsabile

Settore Giovanile:      Rabino Enrico

Dirigente:       Guglielmi Giuseppe

1° Consigliere:                 Gemmetto Sandrino
Direttore Sportivo:      Angelo Civitate

Team Manager:              Andrea Martin

Responsabile Prima squadra: Alex Ghidoni

 
La Società è ancora in attesa di nominare tutti i vari Dirigenti Ufficiali delle varie squadre.

La società Rossoblù guarda sempre avanti e ha avviato la campagna di tesseramenti per le nuove leve calcistiche: per informazioni si può contattare la Segreteria al numero  3358472697


Le Statistiche dello Spartak

 


Ecco le statistiche aggiornate al termine della  Stagione 2021/2022


Statistiche che rimarranno nella storia di questa Società che ha festeggiato i 29 anni di attività l'8 Settembre 2021

.

 

Partite Giocate:  449

Punti collezionati: 656

Partite Vinte:   179

Partite Pareggiate: 116

Partite Perse:  150

Goal Fatti: 786

Goal Subiti: 673


Numeri da ricordare:

Stagione 2007/2008 (Terza Categoria)

Vittoria del Campionato
18 partite di totale imbattibilità (6 mesi - 184 giorni)

836 minuti senza subire goal (portiere Gianluca Di Nunno), al 2° posto Diego Polga (Seconda Categoria) con 578' nella Stagione 2015/2016 e al 3° posto Rabino Alessandro (Seconda Categoria) con 324' nella Stagione 2013/2014
Miglior difesa tra tutti i gironi del Piemonte di Terza Categoria con 12 goal subiti
Miglior attacco generale con 54 goal fatti
Stagione con più punti totalizzati 63 in Terza Categoria
Soltanto 3 partite perse. 20 quelle vinte

Stagione 2009/2010
Stagione con più sconfitte  15

Stagione 2012/2013
Stagione con meno vittorie  2

Stagione 2013/2014
Serie più lunga di sconfitte consecutive:
7 dal 23/02/2014 al 06/04/2014)

Serie di goal consecutivi:

38 goal per 21 partite di fila dal 09/02/2020 (Spartak-Garino 1-1) al 06/02/2021 (Don Bosco-Spartak 1-3)
Serie più lunga di vittorie casalinghe consecutive:
9 dal 02/11/2014 (8^ Giornata) al 03/05/2015 (26° ed Ultimo Turno)

Partite Consecutive 
Daniele Baracco 72 di fila

Goal più veloce:

Torra Albi dopo 30"(secondi) in Canale - SPARTAK 2-9 del 12.01.2020

Vittoria più larga

Salsasio - SPARTAK 0-9 (Stagione 2016/2017)

SPARTAK - Piccola California 8-0 (Stagione 2015/2016)
Castell’Alfero – SPARTAK 2-9 (Stagione 2006/2007)

Canale - SPARTAK 2-9 (Stagione 2019/2020)

Sconfitta più larga
Buttiglierese – SPARTAK 6-0 (Stagione 2010/2011)

Pralormo - SPARTAK   7-1    (Stagione 2013/2014)

Maggior Numero di Punti in Campionato

64 Prima categoria (Stagione 2021/2022)
48 Seconda Categoria (Stagione 2015/2016)

Minor Numero di reti subite in Campionato:
20 Seconda Categoria (Stagione 2016/2017)

Maggior Numero di vittorie in Campionato:

19 Prima Categoria (Stagione 2021/2022)

13 Seconda Categoria (Stagione 2015/2016)

 

Ma la storia continua...

 

E' il "Norino Fausone" la nostra casa

 

Dalla stagione 2013/2014 lo Spartak ha lasciato il “Vittorio Alfieri” per disputare le proprie partite casalinghe sul terreno del “Norino Fausone”.  

I Gialloblù hanno ottenuto il permesso dal Comune di San Damiano, così come la squadra di Asti Pro Astisandamianese con la quale si alterneranno di domenica in domenica. 

La squadra continuerà comunque ad allenarsi sul campo delle Scuole Medie, iniziando la preparazione sul campo di  Gorzano come negli anni precedenti.

Una buona notizia per i giocatori, ma anche per i sostenitori che potranno seguire la gara seduti sugli spalti coperti.
Anche noi riusciremo a raccontare al meglio lo spettacolo a coloro che non potranno goderselo dal vivo….

Le Stagioni che verranno...

 

Nato nel 1992, con il nome di Spartak Club a Gorzano, la Società di San Damiano d'Asti ha annoverato, fra le proprie file intere famiglie, tramandando la passione per lo sport inteso come momento di socializzazione e sano divertimento, leale e costruttivo contribuendo in maniera notevole, insieme ad altre due Società del paese alla crescita e lo sviluppo del calcio giovanile.
Ci sono stati anni di collaborazione con le altre realtà presenti sul territorio finchè, nel 2013, si è deciso di assumere una propria identità. Molti dei ragazzi che lo Spartak aveva dirottato nelle altre Società per una collaborazione decidono di continuare a seguire lo Spartak in questa nuova avventura lasciando volontariamente il Settore Giovanile delle altre Società.
La storia della nostra piccola Società continua, senza eccessive e presuntuose ambizioni, ma con l’unico intento di portare sui campi, per tutto il tempo che possiamo, quei bambini che, altrimenti, sarebbero passivamente “soggiogati”, per ore ed ore, da computer, video e quant’altro.
Naturalmente cerchiamo sempre, attraverso istruttori competenti, di sviluppare il bambino facendolo crescere nell’ambiente migliore. Evitiamo discriminazioni e penalizzanti selezioni tecniche confidando anche nella collaborazione dei genitori e sostenitori, affinchè, a vario livello, possano darci una mano nel raggiungere gli obiettivi societari programmati all’inizio della stagione.
Siamo orgogliosi e soddisfati per il lavoro che stiamo svolgendo e, nella consapevole convinzione di poter sempre migliorare, invitiamo chiunque condividesse il nostro operato, a contattarci per una gradita e costruttiva collaborazione al numero di Segreteria 
3473000203.

 

08 Settembre 1992 - 08 Settembre 2012

20 ANNI DI GRANDE STORIA GIALLOBLU'

SECONDA - UISP 4-1 (Gardino 2, Trovato, Durcan - Cartello Al. per la Uisp)

 

Va in scena al Norino Fausone la partita tutta in famiglia tra lo Spartak di Seconda e il Real Marmo di Uisp per la celebrazione dei 20 anni della Società. 

20 anni di grande entusiasmo passando dalla nascita delle prime squadre giovanili arrivando alla prima squadra che è passata dagli amatori del Csi alla Seconda Categoria.

La partita è finita 4 a 1 per i ragazzi di Seconda che hanno nelle gambe 10 giorni in più di preparazione.  Dopo un quarto d'ora equilibrato, la partita si sblocca con un goal di Trovato. Una doppietta di Gardino porta a tre le reti della Seconda. Nel mezzo dei due goal del bomber di San Grato il goal della Uisp con Cartello Alberto per il momentaneo 2 a 1. Nella ripresa, girandola di sostituzioni. Arriva il goal di Durcan per il 4 a 1 finale.

Domenica 9 alle 15.00 Campo Scuole Medie, amichevole: Spartak - Cerro Tanaro

Stagione 2021/2022

Stagione 2020/2021

Stagione 2019/2020

Stagione 2018/2019

Stagione 2017/2018

Stagione 2016/2017

Stagione 2015/2016

Stagione 2014/2015

Stagione 2013/2014

Stagione 2012/2013

Stagione 2011/2012

...Il giocatore simbolo, la "bandiera" di una squadra lotta per il bene dei suoi colori e non lascerebbe la sua società per nulla al mondo....nessuna incomprensione può fargli cambiare idea....chi la pensa diversamente gioca per se stesso...non per i suoi colori... continuiamo a difendere i nostri colori fino alla fine...

Per sempre Forza Spartak....

(E.Rabino)