2005: Coppa Carnevale - Quarti di Finale

Spartak - Airaschese 1-1 (4-5 d.c.r)

Rigori fatali dopo una gara da applausi per gli Esordienti che, limitati in soli 9 calciatori, hanno recuperato la rete di svantaggio e sfiorato più volte il gol vittoria. Ora il torneo proseguirà alla ricerca di un piazzamento onorevole.


SINTESI DELLA GARA

Ancora una volta sono i tiri dal dischetto a fermare i gialloblù. Una storia già sentita che sicuramente è difficile mandare giù ma che non toglie nulla alla prestazione dei ragazzi di mister Lanaro.

 

Con soli 9 ragazzi a disposizione, lo Spartak 2005/06 gioca la miglior partita del 2017 ed esce a testa altissima con la consapevolezza di valere un piazzamento ben superiore in vista dei prossimi impegni e tornei.

 

Il primo tempo parte bene ed è di Dunjić la prima occasione da gol ma il tiro dell'attaccante è troppo debole per impensierire il portiere torinese. Caggiano, tornato in campo dopo tre settimane, viene chiamato in causa ben poco ma si dimostra attento e si rivelerà decisivo più avanti.

 

La ripresa sembra seguire lo stesso copione del primo tempo ma dopo 8 minuti un ingenuo fallo di marcatura su rimessa laterale causa un calcio di punizione che si rivela fatale: il cross attraversa tutta l'area e trova pronto lo svelto attaccante che da pochi passi insacca. Lo Spartak si butta in avanti e cambia atteggiamento. L'aggressività di Bellanca e Demarie a centrocampo viene subito premiata con azioni pericolose e poco prima del termine della frazione arriva il meritato pareggio. Punizione conquistata e magistralmente eseguita da Bellanca: sul cross teso Demarie impatta in acrobazia e fa centro.

 

La terza frazione è emozionante. Entrambe le squadre si affrontano a viso aperto e vorrebbero evitare i calci di rigore. La difesa dello Spartak resta altissima e si prende i rischi necessari per avere il controllo del possesso palla e il trio Cerchio-Sallaku-Toso recupera sempre e non va quasi mai in affanno sui contropiedi. Dove non chiude la difesa ci pensa Caggiano a rimediare con un paio di interventi da grande portiere. Ma le occasioni più nitide sono gialloblù. Bellanca sfiora il palo con un tiro dalla distanza. Poco dopo un altro tiro viene deviato miracolosamente in corner dall'estremo difensore airaschese. A pochi minuti dal termine ecco gli ultimi due clamorosi tentativi. Altra punizione tesa di Bellanca e la palla, deviata da un difensore, scheggia la traversa. Lo stesso capitano gialloblù si conquista un calcio di rigore ma l'arbitro indica la posizione del dischetto ad una distanza ben oltre superiore ai 9 metri regolamentari. Il tiro si spegne a lato e la gara termina in parità.

 

Dal dischetto (questa volta alla giusta distanza) prevale l'Airaschese per 5-4 ma si sa che la fortuna in questo periodo non vede gialloblù.

 

Sabato prossimo alle 16:00 il primo Play-out per giocarsi la finale 5° posto.

 

Mister Lanaro a fine partita commenta: "Non ne va giusta una. Tantissime assenze e prestazione comunque ottima ma manca sempre un pizzico di fortuna o, più obiettivamente, di cattiveria nei momenti decisivi. Oggi dovevamo vincerla nel terzo tempo per come abbiamo giocato ma noi siamo poco propensi a trovare la via del gol. In ogni caso sono soddisfatto perché ho visto nove ragazzi stare bene in campo e avere le idee chiare. Ricordiamoci che in questa categoria le vittorie vanno e vengono ma le prestazioni restano e costruiscono i successi di domani. Bravi ragazzi!".

TABELLINO

1° Tempo: 0-0

  

2° Tempo: 1-1

Demarie

 

3° Tempo: 0-0

 

 

Spartak San Damiano

Caggiano

Cerchio

Toso

Sallaku

Kacbufi

Demarie

Bellanca

Dunjić

Jaku



PARTNERS