2005: Mezzaluna - Spartak 0-3

3ª giornata. Dopo un timido inizio, gli Esordienti a 9 trovano le giuste posizioni in campo e giocano un buon calcio dove il collettivo riesce ad esaltare le qualità dei singoli.


SINTESI DELLA GARA

La terza giornata di campionato è a Villanova, ospiti del Mezzaluna su un terreno di gioco molto più ampio rispetto all'ultima gara di campionato.

 

Il primo tempo inizia con diversi problemi per i gialloblù che non trovano le giuste distanze tra i reparti e vengono pressati in modo molto efficace dai padroni di casa. Il primo tiro in porta è del Mezzaluna con Caggiano che blocca senza problemi. Risponde lo Spartak con una conclusione del capitano Bellanca che viene deviata da un difensore in calcio d'angolo. Le conclusioni faticano ad arrivare e il ritmo è continuamente spezzato da errori di passaggio che fanno terminare il pallone spesso fuori dal campo. Pelassa si invola in contropiede, sfida il difensore, lo salta ma il tiro è di un soffio sopra la traversa. La frazione si avvia a terminare a reti inviolate quando Demarie riceve palla, avanza e dalla distanza fa partire un tiro che il portiere può solo sfiorare prima che termini in porta. Vantaggio forse non del tutto meritato ma che premia la determinazione del centrocampista numero 10 gialloblù.

 

La ripresa è completamente diversa. Lo Spartak cambia disposizione in campo e alza la linea difensiva fino a metà campo. Con ben cinque centrocampisti, il possesso palla resterà totalmente a favore dei gialloblù per tutta la frazione e gli avversari non riusciranno quasi mai ad affacciarsi dalle parti di Caggiano con Bottallo e Demarie attenti in difesa.

Klaidi, unica punta, corre tantissimo e recupera decine di palloni che diventano immediatamente occasioni pericolose.

La rete arriva quasi subito: Pelassa, ben servito con un lancio in profondità trova un tiro a pallonetto delizioso che non lascia scampo al portiere.

Passano pochi minuti e, da una punizione di Bellanca, è ancora Pelassa il più lesto ad arrivare sul pallone respinto e insaccarlo.

Bugnano sfiora il gol con un bel tiro da fuori area che trova prontissimo il portiere e poco dopo ci riprova a pochi metri dalla porta ma la palla è bloccata in presa bassa. Grande occasione per Kacbufi che colpisce la traversa da pochi passi ma il direttore di gara aveva fermato il gioco per un fallo di mano.

Il terzo gol del secondo tempo lo firma Falchero, appena subentrato a Pelassa, che su un tiro-cross di Bellanca dalla sinistra è bravissimo ad anticipare tutti e trafiggere il portiere con l'esterno destro.

L'unica azione dei padroni di casa arriva da una disattenzione del duo difensivo che, su un calcio d'angolo a favore, si dimentica di marcare l'attaccante che viene lanciato in profondità ma è bravo Cannavacciuolo a rallentarlo e concedergli solo un tiro velleitario da lontano.

 

Terzo tempo come il secondo ma le energia iniziano a mancare e sono più rare le occasioni da gol. Il Mezzaluna scheggia la traversa con un tiro potente ma ad andare in vantaggio è ancora lo Spartak con il solito copione: lancio preciso per lo scatto di Pelassa che in pallonetto scavalca il portiere per la tripletta personale.

Cotto potrebbe raddoppiare ma il suo tiro colpisce in pieno la traversa. A cinque minuti dal termine arriva l'errore che permette ai padroni di casa di andare in gol: Toso riceve un pallone lento dal portiere e frettolosamente glielo restituisce ma Caggiano è marcato e il rilancio colpisce l'attaccante finendo in porta.

I gialloblù vogliono immediatamente rimediare e lo fanno dopo un minuto. Klaidi mette al centro un ottimo pallone e Kacbufi è bravo a concretizzare anticipando portiere e difensore.

Finisce con tutti e tre i tempi vinti dimostrando grande grinta e voglia di combattere su ogni pallone fino all'ultimo minuto.

 

Mister Lanaro a fine gara commenta: "Sono decisamente soddisfatto. Per alcuni di noi era una partita speciale e forse l'emozione iniziale ci ha limitati. Ma come dico sempre, riuscire a giocare una gara in crescendo, risolvendo le cose che non funzionano in breve tempo e con risultati immediati è una grande qualità di questo gruppo. Possiamo giocare in modi molto diversi spostando semplicemente i ragazzi in campo e dando loro compiti differenti e questo ci permetterà di essere efficaci contro chiunque e su qualsiasi campo. Sono molto felice che Luka, anche se infortunato, sia venuto al seguito della squadra e invito tutti a fare come lui perché il gruppo è la cosa più importante."

TABELLINO

1° Tempo: 0-1

Demarie

 

2° Tempo: 0-3

Pelassa, Pelassa, Falchero

 

3° Tempo: 1-2

Pelassa, Kacbufi

 

Spartak San Damiano

Caggiano

Cerchio

Toso

Bottallo

Kacbufi

Demarie

Cannavacciuolo

Cotto

Bugnano

Bellanca

Falchero

Pelassa

Rossino

Jaku



PARTNERS