2003: Pro Asti - Spartak 1-2

8ª giornata. Il Derby è gialloblù. Netto dominio degli spartani che sprecano un'occasione dietro l'altra. Vanno in vantaggio solo nella ripresa con Cotto, si fanno raggiungere a 6 minuti dalla fine, poi è bomber Senise all'ultimo respiro a far partire la festa Spartak.


SINTESI DELLA GARA

Era dal lontano 2010 che una squadra agonistica dello Spartak non riusciva a fare suo il derby cittadino. Riesce nell'intento il gruppo dei 2003 che vince la partita nel modo più bello, con un gol nel finale, dopo un'infinità di emozioni e quando ormai il risultato sembrava compromesso, proprio come un derby che si rispetti.

Mister Fabrizio Baracco recupera due pedine importanti, Cotto e Penna e li schiera dal primo minuto insieme a Scribe e Senise dal gruppo 2004.

 

L'inizio è molto positivo e dopo appena 60 secondi lo Spartak guadagna il primo angolo con Takhi che irrompe in corsa e sfiora il palo. Il copione sarà lo stesso per tutta la partita con lo Spartak che stazionerà costantemente nella trequarti campo avversaria, ma con poca precisione e concretezza in zona gol. L'occasione più nitida del primo tempo la costruisce Scribe che coglie un palo sfortunato e anche sulla ribattuta il gol non arriva per un miracolo del portiere sulla linea.

In precedenza erano andati al tiro dentro l'area Penna (2 volte), Massocco (3 volte), Cotto, Senise e Steffenino dopo una bella azione personale.

 

Il secondo tempo si apre con il gol meritato dei gialloblù: sugli sviluppi di un calcio d'angolo di Penna, Cotto svetta più in alto di tutti e segna il gol del vantaggio. Poco dopo lo Spartak costruisce una delle azioni più belle della gara: circolazione palla da destra a sinistra con assist di Scribe per Trinchero che sfiora il gol. Poi è lo stesso Scribe a calciare pericolosamente partendo ancora dalla destra. Anche Penna arriva di nuovo al tiro con una conclusione a giro, tutto questo nei primi 10 minuti del secondo tempo.

Al 64° arriva la doccia fredda: su un traversone innocuo degli avversari Vilhem è frettoloso a rinviare e infila con sfortuna l'incolpevole Cani che fino a quel momento non aveva compiuto nessun intervento degno di nota. I gialloblù hanno il merito di continuare ad attaccare e a 3 minuti dalla fine hanno con Penna una grande occasione, ma il capitano si defila troppo e non è preciso nella conclusione.

A 60 secondi dal termine ecco l'azione che cambia il volto della partita e le sorti del derby: Borgogno anticipa un avversario e lancia nello spazio per Senise che resiste alla carica del difensore e di destro calcia in diagonale gonfiando la rete per il 2-1 Spartak.

Di lì a poco la partita termina facendo partire la festa gialloblù per la seconda vittoria stagionale che stacca i compaesani in classifica.

 

A fine partita mister Fabrizio Baracco commenta: "Mi ero raccomandato con i ragazzi di vivere serenamente la partita e per certi versi lo hanno fatto attaccando per tutta la gara, ma va anche detto che in moltissime situazioni, siamo stati troppo precipitosi e ansiosi nell'ultimo passaggio e nelle conclusioni. Però non nascondo che vincere un derby all'ultimo minuto è stato bellissimo. I ragazzi se lo sono strameritati e hanno dimostrato di essere una squadra forte. Grazie ai tanti tifosi che sono venuti a sostenere la squadra, ho visto anche genitori di bambini di altre annate e questo mi ha fatto molto piacere".

TABELLINO

Marcatori

38' Cotto (S)

64' autogol (P)

69' Senise (S)

 

Spartak San Damiano

Cani

Barbero

Borgogno (dal 57') 

Costa

Scribe

Torchio

Vilhem (dal 36')

Cotto

Penna

Steffenino

Senise

Takhi

Massocco

Trinchero (dal 29')

- - - - - - - - - -

Manzato

Bonino

Danusso

Iordache



PARTNERS