2003: Spartak - Colline Alfieri 1-3

7ª giornata. I Giovanissimi Fascia B restano in partita con i forti avversari fino a quando il direttore di gara assegna un rigore inspiegabile. Cani fa il miracolo, ma sulla respinta arriva la rete che cambia la partita. Ancora in gol bomber Senise.


SINTESI DELLA GARA

Il gruppo 2003 si presenta al calcio d'inizio con gli stessi 11 titolari della settimana scorsa a Chieri. A parte Torchio, nessuno tra gli infortunati ha ancora recuperato. Mister Baracco convoca e farà esordire tra gli agonisti il quarto 2004 della stagione: Gabriele Pisapia.

 

Come nell'ultima gara, dopo pochi istanti lo Spartak è già sotto in un'azione fotocopia di domenica scorsa: il Colline sfonda sulla destra e sul cross i due centrali difensivi gialloblù non sono vicini agli uomini che concludono agevolmente per il vantaggio.

La partita non sarà bellissima per tutto il proseguo anche per i numerosi errori tecnici da ambo le parti. Alla prima vera occasione arriva in chiusura di tempo il pareggio degli spartani: Borgogno sradica un pallone sulla metà campo e avvia il contropiede che si conclude con il gran gol in diagonale di Senise al secondo sigillo consecutivo.

 

Anche il secondo tempo è povero di grosse occasioni da gol e giocate; è soltanto l'arbitro a rendersi protagonista (in negativo) fischiando un rigore agli ospiti cogliendo di sorpresa tutti i presenti. Cani è strepitoso a respingere il tiro dagli undici metri ma non può fare nulla sulla respinta. Lo Spartak non si rende più pericoloso, anche se il tempo materiale ci sarebbe e, nel recupero, il Colline colpisce in contropiede fissando il punteggio finale sul 3-1 a loro favore.

 

Mister Fabrizio Baracco a fine partita commenta: "Il Colline è la squadra insieme alla Voluntas che meglio gioca al calcio per cui è normale avere fatto fatica, ma nonostante non abbiamo disputato la nostra miglior gara siamo rimasti in partita fino alla fine ed è quello che mi soddisfa maggiormente di oggi. Il rigore? Onestamente non so cosa abbia fischiato l'arbitro, ad un errore non nostro ne è seguito uno nostro perché Cani il rigore lo ha parato ma nessuno dei nostri ci ha creduto e sulla ribattuta è arrivato il gol. Questo mi fa arrabbiare, perdiamo le partite sempre per questi piccoli ma importanti dettagli. Domenica c'è il derby, spero che tutto il mondo Spartak ne capisca l'importanza e che ci sostenga in tutti i modi non lasciandoci soli, i ragazzi meritano di vivere un grande pomeriggio".

TABELLINO

Marcatori

2' Gol (CA)

36' Senise (S)

56' Gol (CA)

73' Gol (CA)

 

Spartak San Damiano

Cani

Barbero

Manzato (dal 60') 

Costa

Trinchero

Vilhem

Iordache

Torchio (dal 23')

Steffenino

Borgogno

Bonino (dal 65')

Senise

Takhi

Massocco

Pisapia (dal 40')

- - - - - - - - - -

Cotto

Danusso

Penna



PARTNERS