2ª Categoria: Mezzaluna - Spartak 1-1

1ª giornata. Durcan acciuffa il pareggio nel 3° minuto di recupero dopo un'ora in inferiorità numerica.


SINTESI DELLA GARA

Pareggio che sta stretto ai gialloblù per l'enorme mole di gioco messa in mostra sul campo di Villanova d'Asti, ma alcuni episodi sfavorevoli e sfortunati non hanno permesso di andare oltre ad un 1-1 acciuffato all'ultimo secondo con bomber Durcan.

 

La partita inizia con il Mezzaluna subito in avanti alla ricerca del gol trovando un Polga super che respinge un pericoloso colpo di testa da posizione ravvicinata. Dopo aver preso le misure del campo i gialloblù cominciano a creare azioni pericolose e all'8° vanno vicino al gol con Durcan che tira però sul portiere in uscita bassa. Durcan si ripete al 10° quando di sinistro gira una punizione calciata da Guerrato: bravo ancora una volta il portiere di casa a deviare in angolo. Non si registrano occasioni del Villanova, anzi sono ancora i gialloblù ad andare vicino al gol con Gardino che al 31° prova un tiro che finisce fuori di poco. Al 33° un episodio discutibile. Palmisano viene espulso per una presunta bestemmia e lo Spartak rimane in dieci.

Il mister effettua due cambi per sistemare le cose. Dentro Labbate e Asllani, fuori Gardino e Baracco. Con tutte le forze e stringendo i denti i ragazzi di mister D'Urso portano il risultato di 0-0 all'intervallo.

 

La ripresa si apre con i gialloblù molto più aggressivi alla ricerca del pareggio. Al 6° Labbate va via al suo uomo e a tu per tu col portiere prova un tiro di esterno sinistro che colpisce quest'ultimo in uscita. Al 15° da una disattenzione arriva il gol del vantaggio del Mezzaluna: Alovisi si ritrova da solo in area e supera Polga con un tiro secco.

Spartak pronto a reagire nonostante l'inferiorità numerica e un arbitraggio favorevole ai padroni di casa. Al 17° ancora Labbate che però trova un super portiere a deviare il pallone in angolo. Dall'angolo lo Spartak va in gol con lo stesso Labbate, ma l'arbitro annulla per offside nonostante sul palo ci fosse un uomo del Villanova. Lo Spartak si scopre lasciando spazio ai padroni di casa e si dispone con quattro uomini davanti alla ricerca della rete ma subisce un'azione pericolosa che fa gridare al gol i tifosi del Mezzaluna: Polga viene scavalcato in uscita ma interviene un gran Gemmetto che salva sulla linea il punto che avrebbe chiuso il match.

I ragazzi di Mister D'Urso non si arrendono e premono senza mollare fino alla fine. Infatti proprio al 93° arriva il meritatissimo pareggio con Durcan che fulmina il bravo portiere di casa con un diagonale vincente.

 

Pari che sta stretto allo Spartak dopo una dimostrazione di forza e che ora potrà lavorare bene nelle prossime due settimane che seguono prima della seconda partita di campionato, visto il riposo di domenica prossima.

Mercoledì si scende di nuovo in campo per la Coppa Piemonte a Valfenera.

TABELLINO

Marcatori

50' Alovisi (M)

93' Durcan (S)

 

Spartak San Damiano

Polga 6

Palmisano 5.5

Gemmetto 7

Prevosto 6 (dal 79')

Ion 6.5

Rabino 6

Arenario 6.5

Guerrato 6.5

Pop Vasilev 7

Baracco 6

Labbate 6.5 (dal 39')

Gardino 6

Asllani 6.5 (dal 33')

Durcan 7

------------------

Di Nunno

Stocco

Marinetti

Parasiliti

 




PARTNERS