Esordienti 2003: Spartak - Colline Alfieri 2-3

I ragazzi di mister Fabrizio Baracco pareggiano il 1° e 3° tempo. Nel 2° sono decisivi, al fine del risultato, i primi cinque minuti. Gli ospiti si dimostrano un'ottima squadra, ma i gialloblù si esaltano nelle difficoltà, senza cambi e con il proprio allenatore part-time.

Parziali: 0-0, 1-3, 1-1.


I 2003, in occasione della Festa del Calcio, scendono in campo sul neutro di Celle contro quella che si dimostrerà ancora una volta la più forte squadra del girone.


Come spesso accaduto quest'anno il gruppo si presenta in 11 contati, causa l'indisponibilità di Manzato e la concomitante partita dei 2004. Come se non bastasse il mister, per far svolgere regolarmente la gara, è costretto a colmare una mancanza e arbitrare la gara senza poter dare fino in fondo il proprio supporto.


La gara parte subito su alti ritmi e così sarà fino al fischio finale. La partita appare molto equilibrata con le Colline Alfieri che provano ad impostare ed i gialloblù attenti a chiudere i varchi e colpire in contropiede. Il primo squillo è del Colline, Cani è bravo su un tiro ravvicinato a rifugiarsi in calcio d'angolo. Lo Spartak ribatte colpo su colpo e, due minuti dopo, Steffenino lancia Penna che calcia appena entrato in area, ma anche qui è bravo il portiere a deviare in calcio d'angolo. Sono poi prima Vilhem e poi Danusso, con uno spettacolare colpo di testa, a liberare l'area sugli sviluppi di due calci d'angolo pericolosi. Si va al primo riposo 0-0.


In apertura di secondo tempo due amnesie delle retroguardia gialloblù compromettono il risultato finale. Già al 1° minuto Vilhem tenta un dribbling di troppo in zona difensiva, gli avversari ne approfittano e velocemente calciano in porta per l'uno a zero. Al 5° la difesa dello Spartak non chiude con decisione, le Colline Alfieri sfondano sul lato sinistro e raddoppiano con facilità.

Gli spartani tentano di reagire con Penna che innesca Steffenino che fa tutto bene, ma calcia a lato di pochissimo. Al 9°, da una rimessa laterale di Iordache, Steffenino restituisce l'assist a Penna che calcia forte angolato ma è bravissimo il portiere ad arrivarci. Al 12° arriva il terzo gol delle Colline Alfieri con la difesa gialloblù che appare ancora molto incerta. Un minuto soltanto e sempre Steffenino lotta in area per la conquista della palla che dopo un batti e ribatti arriva sui piedi di Penna che dal limite dell'area non ci pensa due volte e di prima batte il portiere riaprendo il confronto. L'ultima occasione del tempo se la costruisce Iordache che porta palla indisturbato e da fuori area calcia senza trovare la porta.


Nel terzo tempo è lo Spartak a partire meglio, grazie anche al buon lavoro a centrocampo di Danusso e Torchio e di Costa e Cotto in difesa. Già al 1° Massocco viene atterrato al limite dell'area e la punizione di Capitan Danusso esce di un pelo a portiere battuto. Un minuto dopo è invece Steffenino ad essere atterrato in area, il rigore è netto. Iordache calcia forte, la palla sbatte sulla traversa poi torna in campo. Si resta sul 3-1 per le Colline Alfieri che non si accontentano e sfruttano un indecisione di Cani, che tarda ad uscire, per portarsi sul 4-1.

Al 17° Massocco calcia in porta trovando la respinta del portiere ed infine Steffenino a coronamento di una buona prestazione personale segna il definitivo 2-4 con un tiro forte che scavalca il portiere e si infila sotto la traversa.


A fine gara mister Fabrizio Baracco dichiara: "Gli avversari erano molto forti, ma i ragazzi hanno giocato a viso aperto e senza paura, creando molte più occasioni della gara di andata. Sono veramente soddisfatto delle giocate e dell'atteggiamento propositivo di quasi tutti i ragazzi e pensare che eravamo di nuovo 11 contati; hanno fatto il massimo, hanno dato tutto come chiedo sempre loro".


PARTNERS