Esordienti 2003: Vol. Nizza - Spartak 3-1

Trasferta non molto fortunata per i ragazzi di mister Fabrizio Baracco. Parziali: 3-0, 3-1, 0-0.


Gli esordienti 2003 si presentano alla seconda trasferta stagionale sul campo di Nizza nuovamente contati e per fare 11 serve l'aiuto di Adi Indricut, classe 2004.

La squadra avversaria è forte, il campo molto più piccolo rispetto a quello “di patate” delle medie.


I gialloblu appaiono fin da subito inferiori per brillantezza, tenacia e grinta e per tutta la partita saranno costretti a subire le avanzate dei nero-verdi di casa.

Il primo vero black-out si verifica tra l'11° e il 13° del primo tempo quando in tre minuti lo Spartak subisce tre reti. Si va al primo riposo tre a zero.


La coperta è corta, senza cambi la stanchezza si fa sentire, alcuni giocatori si sacrificano per il bene della squadra in ruoli “non loro” e la musica non cambia: anche nel secondo tempo i gol subiti saranno tre, intervallati dalla seconda rete stagionale di Danusso che con un tiro da fuori beffa il portiere avversario. Sempre nel secondo tempo si registra anche un'ottima punizione del numero 10 gialloblu sventata da una prodezza del portiere di casa e qualche inserimento di Bonino che si dimostra a suo agio nel nuovo ruolo.


Il terzo tempo finisce 0-0 nonostante alcune occasioni capitate sui piedi di Massocco (bel tiro da fuori area) e ancora Danusso e Penna.

Anche la Voluntas non sta a guardare, ma Cani, come sempre, fa valere i suoi ottimi riflessi facendosi trovare pronto sia sui tiri da fuori sia sui tiri ravvicinati.


Mister Fabrizio Baracco a fine partita dichiara: “La Voluntas ha giocato meglio e ha meritato la vittoria, mi aspettavo di più dai miei ragazzi dopo l'ottima partita di sabato scorso, ma purtroppo non siamo riusciti a fare ciò che abbiamo provato negli allenamenti. Siamo in difficoltà a livello numerico, è vero, non ho scelte e siamo carenti nei ruoli offensivi, ma continuo a pensare che questa squadra sia la più forte che io abbia mai allenato, sabato ci rifaremo. Grazie come sempre ai numerosi genitori che hanno continuato a sostenerci anche in questa lunga e difficile trasferta”.