2ª Categoria: Spartak - Monferrato 1-1

4ª giornata. Pareggio con l'amaro in bocca che interrompe la striscia di vittorie casalinghe.


Non va oltre l'1-1 lo Spartak in casa contro il Monferrato.

L'approccio degli ospiti è migliore dei padroni di casa che lanciano su il pallone e pressano a tutto campo. Ion viene ammonito dopo 3 minuti e questo lo condiziona per tutto il primo tempo. Prima occasione proprio del Monferrato che al 10' su punizione defilata colpiscono l'esterno della rete su deviazione della barriera ben posizionata da Polga.

Al 20' lo Spartak comincia a prendere campo e a far girare palla. Al 25' Baracco D. su punizione  centra lo specchio della porta, ma è tutto facile per il portiere ospite che blocca. Al 27' una bell'azione corale porta Durcan al tiro: il pallone deviato finisce tra i piedi di Baracco D. che lo piazza all'angolino basso dove il portiere avversario non può arrivarci. E' il vantaggio che dà sicurezza allo Spartak che comincia a sciorinare un buon gioco. Al 31' tocca all'altro Baracco: Fabrizio dopo essersi liberato bene del proprio uomo lascia partire un bel tiro che viene deviato in angolo dal portiere. Al 43', prima del riposo, Durcan calcia forte dalla distanza trovando il portiere avversario che devia con i piedi.


Nella ripresa lo Spartak rimane in 10 al 50': Ion già ammonito tocca involontariamente il pallone con il braccio venendo nuovamente ammonito e quindi espulso. Gli ospiti prendono coraggio. Dopo una debole punizione ben bloccata da Polga al 78' l'attaccante Zarri colpisce il palo liberandosi astutamente del proprio marcatore.

I padroni di casa soffrono e non riescono mai a rendersi pericolosi. Nemmeno fortunati, visto che una bella punizione al limite tirata da Durcan finisce sulla schiena di Remondino. All'80' arriva il pareggio. Un grossolano errore di Rabino, tradito dal rimbalzo irregolare, consente ancora a Zarri di andare al tiro e superare Polga in uscita a terra. Il pareggio galvanizza gli ospiti che vanno vicino al vantaggio all'82' e all'86' dove con un po' di fortuna lo Spartak si salva.

Al 93' Labbate prova il tiro della disperazione che però finisce fuori. Termina così 1-1.


Pareggio che frena lo Spartak e consente al Sexadium l'aggancio in vetta.